Scapin-Soudal Pro Racing Team: Daniele Mensi interrompe il digiuno alla Conca d’Oro Bike

Comunicato stampa

Mancava dalla vittoria dall’inizio di marzo, ma Daniele Mensi ha finalmente interrotto il digiuno centrando la terza vittoria nella Conca d’Oro Bike.   Ad Odolo segnali incoraggianti anche per Federico De Giuli.

Mensi Conca d'Oro

Una vittoria cercata, voluta e trovata alla Conca d’Oro Bike, la gara che nella carriera di Daniele Mensi ha sempre avuto significati particolari.  Particolare perché per lui, bresciano, è la gara di casa, perché l’aveva già vinta due volte (2012, 2014), perché dopo l’ottimo inizio di stagione, l’infortunio al ginocchio durante il ritiro con la nazionale ed una serie di belle gare, voleva una vittoria, importante per il morale, ma, soprattutto per guardare avanti per una stagione molto competitiva.  Un week end perfetto, un trionfo per Daniele Mensi sui sentieri della Valle Sabbia, che nella 17ª edizione della point to point di Odolo è salito in cattedra, seduto sulla sua Scapin Spektro 29”, a conclusione del suo capolavoro.  “Già in settimana quando ho provato il percorso, ho percepito la possibilità di centrare un risultato importante.  Sono felicissimo di aver vinto per la terza volta in quattro anni qui ad Odolo, un’affermazione utilissima per il morale e la conferma di poter partecipare al Campionato Europeo Marathon domenica nelle migliori condizioni di forma” a detto Daniele che domenica 10 maggio insieme ad Elena Gaddoni porterà in gara in Germania i colori di SCAPIN-SOUDAL Pro Racing Team.

E’ stata la vittoria della tranquillità, di un ragazzo che ci crede sempre, fino all’ultimo secondo.  E’ stato lui, insieme al russo Medvedev ad alzare il ritmo e a fare selezione sulle prime salite di giornata, ma nel proseguire dei chilometri è iniziata un’altalena con Daniele incontenibile in salita che veniva poi ripreso in discesa dall’avversario che gareggiava con una full suspended.  Nella parte finale dell’ultima salita Daniele non ha perso la concentrazione e con un fulmineo scatto ha chiuso la gara a suo favore, completando i 43 Km in 1 ora 53’ 44”.

Molto bene alla sua prima Conca d’Oro Bike anche Federico De Giuli che sembra aver ritrovato la fiducia e ha concluso 14° assoluto.  Segnali incoraggianti per il neo Elite bresciano che domenica prossima alla Da Piazza a Piazza spera di festeggiare il suo 25° compleanno con un’altra bella gara.  “Oggi stavo abbastanza bene, solo un pò di fatica a respirare profondamente per i residui dell’influenza. La gara è andata molto bene, sono riuscito a tenere il ritmo dei primi sulla prima salita, poi ho pagato un pò nelle discese fangose, comunque buone sensazioni.  Sembra che le gambe comincino a girare bene, sono riuscito a dimostrare di poter stare con i primi e grazie a questa consapevolezza arriverò alle prossime gare più carico per battermi nelle posizioni che contano” ha detto De Giuli.

I due bikers bresciani, insieme ad Elena Gaddoni, appena terminata la gara hanno raggiunto la Fattoria Pieve a Salti di Buonconvento (SI), dove soggiornava una rappresentanza della squadra World Tour Lotto-Soudal che si appresta a partecipare al prossimo Giro d’italia.  I campioni della Lotto-Soudal e quelli di SCAPIN-SOUDAL Pro Racing Team, insieme agli appassionati di ciclismo hanno pedalato oggi per le strade di Buonconvento e Montalcino.

IT - 728x90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here