(Ri)Nasce Gravitalia Squadra Corse, il trade team UCI supportato da Gravitalia

Comunicato stampa

Dopo l’esperienza del 2014 in cui venne data vita a Gravitalia Squadra Corse, che annoverava i talentuosi Carlo Caire, Francesco Colombo e Loris Revelli, rinasce con lo stesso spirito il trade team UCI di Gravitalia, per supportare alcuni tra i migliori talenti della scena downhill italiana durante la stagione di Coppa del Mondo 2017.

Federico Monzoni

Nel nuovo trade team UCI entrano a far parte, provenienti dai rispettivi team, l’Elite Francesco Petrucci e i due Juniores Federico Monzoni e Luca Vinante. Tutti e tre saranno al cancelletto di partenza della prima prova di Coppa del Mondo 2017, che si svolgerà questo week end in Francia, più precisamente a Lourdes.

Francesco Petrucci (2010 Gravity Team), Campione Italiano assoluto in carica: <<Sono molto felice di cominciare questa nuova stagione. Vengo da un inverno molto lungo a causa dell’infortunio al polso, nel quale ho trovato però sempre la forza per lavorare duro per tornare nella forma che mi ha consentito di vincere il mio primo Campionato Italiano. Mi ha aiutato in questo anche l’aver trovato il supporto e la fiducia di una nuova squadra, il 2010 Gravity Team e di nuovi partner. Sono contento del gruppo che si è creato con Federico e Luca in Gravitalia Squadra Corse, con cui sarò impegnato nella gare di Coppa del Mondo: far parte di questo progetto mi permette di competere al livello dei migliori anche in campo internazionale.>>

Francesco Petrucci

Federico Monzoni (team Tartana Mondraker), Campione Italiano Juniores in carica: <<Sono entusiasta di entrare a far parte del trade team di Gravitalia; l’opportunità di condividere l’esperienza della World Cup insieme ad altri ragazzi che hanno i miei stessi obiettivi è molto stimolante. In particolare ho intenzione di prendere parte alle tappe continentali di Coppa, avendo come obiettivo la Top10. Non sarà semplice ma anche con l’aiuto del team Tartana Mondraker, che mi supporterà per tutta la stagione, sicuramente avrò una marcia in più!>>

Luca Vinante (team Lapierre Trentino Alè), Juniores: <<Finalmente quest’anno ho la possibilità di confrontarmi con i migliori atleti al mondo e cercherò di dare sempre il massimo in un mondo per me completamente nuovo. Mi sto allenando per affrontare le gare nel miglior modo possibile provando a centrare l’obiettivo di qualificarmi per le finali. Condividerò questa fantastica esperienza con due grandi rider che sicuramente mi aiuteranno a crescere. Sono molto felice che Gravitalia stia credendo in me e mi stia offrendo questa grande opportunità. Colgo l’occasione per ringraziare anche il mio nuovo team “Lapierre Trentino Alè” che mi supporterà durante la stagione.>>

Romano Favoino (Gravitalia): << lo scopo di Gravitalia è sempre stato quello di supportare lo sport in tutti i suoi aspetti, sia puntando alla qualità del Circuito che supportando alcuni tra i giovani più talentuosi. Conosciamo Francesco e Federico da anni e sappiamo quanto seriamente si preparino per la stagione agonistica, per cui ci sembrava doveroso metterli nelle migliori condizioni possibili. Di Luca abbiamo notato i risultati molto interessanti della scorsa stagione e crediamo che con il giusto approccio e supporto possa fare un ulteriore salto in avanti. Siamo anche molto grati ai team di provenienza che hanno creduto al progetto.>>

Luca Vinante

Chi è Gravitalia

Dalla passione per la Mountain Bike dei tre fondatori, ciascuno dei quali con un bagaglio ultradecennale maturato in ambito nazionale ed internazionale, nasce Gravitalia, associazione fondata a Marzo 2011 con l’obiettivo di favorire lo sviluppo e la diffusione in Italia del downhill, disciplina regina del gravity mountain biking. Gravitalia ha inaugurato nell’Aprile del 2012 il primo Circuito Nazionale Gravitalia.

Gravitalia raccoglie e coordina gli sforzi degli organizzatori dei singoli eventi, unendo una selezione delle migliori gare nazionali a formare l’ormai rinomato Circuito Nazionale Gravitalia, caratterizzato da qualità dei servizi elevata e standardizzata per ogni singola tappa. Il format e i percorsi sono strutturati a tutela della sicurezza degli atleti e a vantaggio della spettacolarità della manifestazione. I piloti e i team, le aziende, gli espositori e gli spettatori che prendono parte a ciascuna gara, sanno di trovare uno standard qualitativo degno della caratura dell’evento.
(Photo credit: Alex Luise – Gravitalia)

IT - 728x90