Rally di Romagna, il mondo si dà appuntamento a Riolo Terme

Comunicato stampa

Presentata alla Rocca Sforzesca l’ottava edizione della corsa a tappe di MTB. Al via 250 atleti provenienti da tutto il pianeta che, dal 1° al 5 giugno, riempiranno i cinque alberghi della località faentina. Il presidente Quarneti: “Valori tecnici sempre più importanti, ma al primo posto c’è sempre l’aggregazione”.

_MG_7862

Sabato scorso, nella suggestiva cornice della Rocca Sforzesca di Riolo Terme, è stata presentata ufficialmente l’ottava edizione del Rally di Romagna – Saint Gobain Gyproc, gara internazionale a tappe di Mtb in programma dal 1° al 5 giugno nella frazione faentina.

“Ancora una volta – ha spiegato il presidente del Romagna Bike Grandi Eventi Stefano Quarneti – abbiamo il piacere di presentare un’edizione record. Saranno infatti quasi 250 gli atleti al via, come sempre in rappresentanza di tanti paesi europei, ma anche sudamericani e dell’emisfero australe. Ogni anno a Riolo si compie un piccolo miracolo: in un paesino delle colline faentine si danno appuntamento i grandi interpreti della specialità per un evento che, al di là dell’aspetto agonistico, è sempre stato, e sarà sempre, una splendida occasione di socialità ed aggregazione. In questa rassegna, infatti, che grazie ad un indotto di circa 700 persone riempie i cinque alberghi della località, Riolo Terme ha imparato a ‘fare rete’ e tutto il territorio oggi collabora compatto per un unico obiettivo”.

E il segreto di questa manifestazione che, dal 2009 ad oggi, è sempre cresciuta in maniera costante, è proprio la capacità degli organizzatori di saper abbinare ad un’organizzazione da grande evento la tipica ospitalità della terra di Romagna: “Gli atleti, anche quelli più titolati – ha aggiunto Davide De Palma – tornano soprattutto per l’atmosfera accogliente che trovano in questa terra. Un altro aspetto per nulla scontato è che tutti gli sponsor che hanno iniziato con noi questa avventura, in otto anni, hanno sempre rinnovato il loro impegno e, a questi, nella varie edizioni, se ne sono aggiunti altri”. E così, lo stesso Giampiero Proli, responsabile della  Saint Gobain Gyproc, ha annunciato che l’azienda confermerà la sua sponsorizzazione anche negli anni a venire: “E’ una partnership in cui crediamo fortemente – ha ribadito Proli – e dunque nelle prossime edizioni Gyproc e Rally di Romagna cammineranno sempre a braccetto”. Parole condivise anche dai rappresentanti di Hera e Coop Reno, altre realtà del territorio da sempre molto vicine alla kermesse riolese. Infine, grande entusiasmo da parte dei sindaci di Riolo Terme e Palazzuolo, che hanno rinnovato la loro “totale disponibilità” per fare del Rally di Romagna “un evento sempre di maggior richiamo”.

Durante la conferenza, presentate impeccabilmente dal giornalista Gian Luca Giardini, sono state enunciate nel dettaglio le cinque tappe del Rally edizione 2017, tra cui anche la Gran Fondo “Vena del Gesso” di 45 km giunta quest’anno alla sua quarta edizione e, per la prima volta, “griffata” Aken, marchio della famiglia Solmec, leader nella componentistica “Made in Italy”.

IT - 728x90