Paganella Bike Park




Oggi vi presentiamo il Paganella Bike Park. Situato a Fai della Paganella, nell’area del Santel-Meriz, il bike park è stato studiato per ricalcare fedelemente trail naturali, seguendo le curvature del terreno e recuperando una serie di vecchi sentieri e mulattiere in stato d’abbandono o disuso,  cercando così di proporre un “Natural Bike Park”.  In tutta la realizzazione non sono stati utilizzati mezzi meccanici, ma dove utili sono state inserite strutture in legno, quali  wall ride , drop, jump , ecc..

hfgh

Gli ideatori del Paganella Bike Park sono Christian Sandoval ed Ezio Cattani, i quali dal 2008 al 2011 hanno lavorato al progetto di creazione e sviluppo del Paganella Bike Park e successivamente dal 2011, ottenuti i permessi di realizzazione, ne hanno anche curato direttamente la crezione, la gestione, l’organizzazione eventi, nonchè sviluppato i progetti di ampliamento.

Un po’ di storia

Il progetto Paganella Bike Park nasce nel 2008, in concomitanza con la creazione del Danger Zone (negozio), e Danger Zone Racing Team ASD, anche se in realtà era già stato proposto dalla precedente associazione sportiva di riferimento del Trentino A.A., nel gravity,  ovvero la Trentino Action.

Durante i primi contatti nel 2008 sono state organizzate manifestazioni sportive, quali la SuperEnduro. Nonostante l’ottimo successo riscosso nell’edizione 2009, questo non basta per ottenere i risultati sperati, pertanto anche tutto il 2010 è una disperata ricerca di consensi presso le Autorità ed Amministrazioni coinvolte.

see

La svolta, quasi inaspettata, avviene nel Settembre 2010, quando il Comune di Fai della Paganella manifesta un concreto interesse per il progetto, iniziando a sostenerlo durante tutto l’iter successivo. In pochi mesi viene redatto il progetto definivo e grazie anche al sostegno della società Impianti Paganella 2001 S.p.a., si riesce ad inaugurare il Paganella Bike Park il  25 giugno 2011.

pbp

Una stagione intensa quella del 2011, che ha visto l’impegno nel progetto Paganella Bike Park,  nella realizzazione dei Trail, nell’organizzazione della Gara Regionale Downhill, nella gestione e manutenzione di tutto il Paganella Bike Park, ed a chiusura impianti, nella stesura del progetto e programmi 2012/2013/2014.

Nel 2012 il Paganella è stato uno nei primi bike park ad aprire in Europa (27 aprile). Sono stati effettuati dei profondi facelift di tutti i percorsi, in particolare del tracciato Apocalypse Now, radicalmente diverso da quello precedente, che ha prima ospitato il Campionato Provinciale Downhill, ed a fine stagione una tappa del Gravitalia Full Monster (gara di Coppa Italia Nazionale).

 

I percorsi

mappaPBP

1-APOCALYPSE NOW: Linea DH, con molti tratti old style, realizzati nella massima pendenza. Presenti vari salti, drop, paraboliche nella parte metà superiore, e successivamente massima pendenza in vallette naturali. A partire da metà è possibile uscire, sulla 10-MAD MAX o successivamente alla 11-POINT BREAK per collegarsi alla linea ARANCIA MECCANICA. In alternativa al canale finale si può proseguire nell’area 12-FASTER PUSSYCAT!KILL!KILL! in cui si dirama un incrocio di linee.

2-ARANCIA MECCANICA:  Partenza in comune con la 1-APOCALYPSE NOW, ma raggiungibile anche attraverso la partenza della 3-EASY RIDER, seguendo poi 4-THE COLLECTOR, si taglia la pista per immettersi in un tratto di bosco, poi nuovamente taglio trasversale pista con wall ride naturale, e rientro sul lato opposto con passerella, per scendere attraverso il bosco.  Poi si dividono due linee, con quella interna (DX) che affronta un passaggio molto ripido, agevolmente evitabile dalla linea esterna, poi si arriva ad un altro nodo di collegamento dove convergono vari trail, qui si attraversa la pista e si affronta il “non ponte” per scendere attraverso delle vallette strette e di massima pendenza per poi ritagliare trasversalmente attraverso qualche passerella in una zona più flow.

3-EASY RIDER:  La partenza sotto gli impianti con 30 metri di passerella (affrontabile anche da neofiti a bassa velocità)  e 3 salti (bypassabili) sono in netto contrasto con la linea + naturale e flow, che meglio ricalca quelli che sono i tipici percorsi dell’area della Paganella, con pendenze (quasi) sempre contenute, radici e qualche contropendenza volutamente lasciate. Nella parte iniziale è possibile attraverso 4-THE COLLECTOR, immettersi nelle altre linee, o successivamente attraverso 7-LOLITA, 8-OTTO, immettersi in 2-ARANCIA MECCANICA. Nella parte finale è possibile inserirsi nel 13-VENERDI’13 , sentiero anche pedonale, che arriva a 50 metri dalla partenza della seggiovia.

hetqbh

4-FIGHT CLUB:  (mischief-mayhem-soap) –  Iniziata la realizzazione nel 2012 è tutt’ora in corso di completamento a causa di variazioni normative che di fatto ne hanno bloccato lo sviluppo ed il completamento. Attualmente è percorribile per circa metà, anche se in forma ancora provvisoria,  Il percorso una volta completato sarà rivolto all’utente che si avvicina al downhill e al freeride, pertanto perfetto per neofiti, ma ben si adatta anche agli smaliziati che prediligono percorsi flow, oppure trail ideale per fasi di riscaldamento o giornate di pioggia e fango. Attualmente la partenza è in comune con 3-EASY RIDER per i primi 100 metri, fino al termine della lungo north shore (passerella legno), si potrà scegliere se proseguire lungo la 4-FIGHT CLUB, girare a destra verso 3-EASY RIDER, girare a sinistra verso 5-FUGA da ALCATRAZ.
Proseguendo diritti sotto la seggiovia percorreremo la 4-FIGHT CLUB caratterizzata da una pendenza media inferiore al 15%, in un susseguirsi di curve ritmiche, variazioni di pendenza (sempre contenute) e privo di passaggi tecnici. Arrivati a metà, (provvisoriamente) ci si dovrà inserire nel percorso Easy Rider.

THE COLLECTOR:  pochi metri dopo la partenza della 3-EASY RIDER (in discesa dalla 3 alla 1), collega 5-FUGA DA ALCATRAZ, 2-ARANCIA MECCANICA, 1-APOCALYPSE NOW.

5-FUGA DA ALCATRAZ: trail di collegamento, posto pochi metri dopo la partenza della EASY RIDER, si immette successivamente in 2-ARANCIA MECCANICA.

klgjkl

7- LOLITA: (ora parte integrante della Fight Club) è un collegamento molto morbido tra 3-EASY RIDER e 2-ARANCIA MECCANICA, in ogni caso è possibile rientrare immediatamente in 3-EASY RIDER sfruttando il collegamento successivo 9-NOVE, oppure all’uscita deviare verso sinistra 2-ARANCIA MECCANICA.

8-SUPER OTTO: pochi metri per collegare 3-EASY RIDER e 2-ARANCIA MECCANICA.

9-NINE: pochi metri per collegare  2-ARANCIA MECCANICA e 3-EASY RIDER.

10-MAD MAX:  trail di collegamento tra 1-APOCALYPSE NOW e 2-ARANCIA MECCANICA, trattasi di rock garden, in alcuni tratti piuttosto tecnico (attualmente chiuso).

11-POINT BREAK: trail di collegamento (ora direttamente inglobato nell’Apocalypse Now).

12- FASTER PUSSYCAT!KILL!KILL!: più che un trail è un’area, qui vi sono piccoli trail paralleli in una continua confluenza-divergenza.

Il Pump Track

Al Paganella Bike Park è presente anche un pump track, un percorso realizzato in parte in terra, in parte in legno (con trattamento antiscivolo), con una forma ad anello, che propone gobbe e curve in sponda, il cui obiettivo è di permetterne la percorrenza senza necessità di pedalare (sviluppando la tecnica del pumping). Questo tipo di percorso è ottimo per divertimento ed allenamento, ben si adatta a bici rigide, ed è utilizzabile da adulti e bambini.

pump track(1)

L’accesso al pump track è gratuito per i fruitori del Paganella Bike Park.

E’ possibile inoltre noleggiare bici specifiche (4X/dirt  o mtb 20/24″ per bambino) ed  utilizzarle nel pump track.

Le tariffe 2014

normale

 ridotto

Corsa Singola

8

6

Giornaliero

22

18

Mattina

18

15

Pomeridiano (dopo le 13.30)

18

15

2 Giorni

35

30

3 Giorni

50

40

4 Giorni

60

50

5/6 Giorni

70

60

Stagionale

220

150

gratis ragazzi accompagnati fino a 14 anni  (un adulto per ogni ragazzo)

ridotto:

  • per nati dopo il 1° gennaio 1998
  • in possesso dello stagionale Invernale stagione 2013/2014
  • convenzionati  (club-negozi etc)

5933559102_bb58549c8d_z

Dove si trova il Paganella Bike Park

Partenza Impianti Paganella 2001, presso località SANTEL – 38010 Fai Della Paganella (TN) .

Il bikepark si trova a soli 15 km dall’uscita del casello di S.Michele all’Adige sull’autostrada A22 del Brennero. E’ possibile raggiungere Fai della Paganella in automobile attraverso l’autostrada A22 del Brennero:

  • per chi viene da Sud di Trento l’uscita consigliata è quella di Trento Nord. All’uscita seguire la circonvallazione in Direzione Lavis-Mezzolombardo. Mantenere la direzione fino alla galleria, seguire poi le indicazioni per Fai della Paganella.
  • per chi viene da Nord (dal Brennero) l’uscita consigliata è quella di San Michele all’Adige. All’uscita alla rotonda prendere la prima uscita a Destra per Mezzolombardo, una volta oltrepassato l’abitato di Mezzolombardo, seguire le indicazioni per Fai della Paganella-Altopiano della Paganella.

Altre distanze per chi volesse raggiungere il bike park tramite altri mezzi sono:

Ferrovia : stazione di Mezzocorona (km 13)
Aeroporto: Villafranca (Verona): 124 km
è inoltre disponibile il servizio di “pick up at the Station” (su prenotazione ed a pagamento).

_MG_1483

Il video ufficiale di presentazione:

 

www.paganellabikepark.com

 

IT - 728x90

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *