Orobie Cup – #7: il cannibale Lazzaroni vince anche a Costa Volpino

Comunicato stampa

Pronostico centro, Oscar Lazzaroni (Team WR Compositi) quando c’è vince e lo fa dimostrando una superiorità quasi disarmante. Matteo Valsecchi ha provato a constrastare il biker della Botta di Sedrina ma è praticamente rimbalzato indietro. Al momento Oscar Lazzaroni è su di un altro pianeta!! Gara fantastica sotto tutti gli aspetti: percorso, organizzazione, premiazioni. Laurea con lode al duo Bettoni\Baiguini che ovviamente dovranno dividere con i tantissimi volontari coinvolti nell’organizzazione.

Sono stati circa 380 i biker che questa mattina sono arrivati nell’alto Sebino per partecipare alla prima edizione del Memorial Giulio Amighetti. Ricordiamo che Giulio era un biker come noi che frequentava il nostro circuito ed è deceduto 2 anni orsono proprio durante un allenamento in preparazione ad una gara di Orobie Cup. Era di Costa Volpino ed i suoi amici, in particolare Giovanni Baiguini e Alfio Bettoni hanno cosi voluto ricordarlo, dedicandogli questa magnifica manifestazione.

Oltre ad essere valida come settima gara di Orobie Cup la manifestazione era valida come prova unica di campionato regionale lombardo. Un motivo ulteriore di interesse verso la gara. Infatti già dalle ore 7:30 la tensione pre gara e palpabile tra tutti gli iscritti. Sarà per l’importanza della gara oppure per la non conoscenza del percorso, molti erano gli atleti in giro a “carpire” informazioni in merito all durezza del tracciato, conoscere i punti più tecnicni ….

Ore 9:15 iniziano le danze. Partono le categorie giovanili esordienti ed allievi. Circa 80 giovani biker che iniziano a girare sul tracciato. Un percorso che forse per loro era un pò “troppo” impegnativo. Molti infatti sono stati i ragazzi raggiunti dai master partiti dopo di loro. Sta di fatto comunque che è piaciuto un sacco anche alle giovani promesse delle ruote grasse.

Partenza dei master come di consueto alle ore 9:30. Davanti tutti i più forti amatori della regione ed ovviamente del nostro circuito. La gara è importante e si vede proprio dalle prime fila delle griglie di partenza. I primi metri di gara sono fatti a tutta, come sempre. già sulla lunga salita di lancio a dettare il ritmo sono i biker favoriti. Ma subito non parte la “fuga”. Il gruppo rimane compatto almeno fino alla salita della cava nel territorio comunale di Lovere. Qui fuoco alle polveri. Oscar Lazzaroni decide di aprire il gas. Il ritmo si alza cosi improvvisamente. Per i primi metri Matteo Valsecchi gli rimane a ruota ma già dopo poche centinaia di metri il leader del circuito rimane solo al comando.

Da li in poi gara solitaria di Oscar Lazzaroni che incrementa pian piano il suo margine fino a portarlo, al transito dell’ultimo giro, a circa 3 minuti su Matteo Valsecchi unico biker a rimanere in seconda psoziione. Durante l’ultima tornata dell’anello disegnato magistralmente dal C.O. Oscar Lazzaroni riesce anche a cadere. Nonostante ciò nessun può scalfire la sua marmorea leadership. Nemmeno i doppiati trovati sul tracciato rallentano la corsa del cannibale del team WR Compositi. Alla fine giunge al traguardo a braccia levate con circa 3 minuti di vantaggio sul giovane avversario Matteo Valsecchi. Matteo che al momento sembra l’unico biker capace di impensierire Oscar Lazzaroni. Chiu il podio l’Elite del Titici Factory Team Omar Lombardi.

Gara femminile: Ad imporsi nella prova dedicata al gentil sesso è stata Monica Maltese del Triangolo Lariano di patron Canali. Per Monica una gara vinta con una grande tattica di corsa. Partita senza strafare al termine del primo dei due giri previsti transita in quarta posizione poi però inizia la sua scalata verso la vittoria. Pian piano riprende tutte le sue avversarie e si piazza in prima posizione. Precede cosi Garatti Valentina (Sellero Novelle) e la bravissima leader del circuito Eloise Tresoldiche comunque incrementa il suo margine di vantaggio nella classifica rosa di Orobie Cup.

Come già detto più volte la gara era valida anche come prova unica di campionato regionale lombardo. Nella foto sotto i campioni regionali. Spicca la forte presenza di bergamaschi: Andrea Giupponi, Oscar Lazzaroni, Luigi Bonucci, Eloise Tresoldi, Claudio Zanoletti e Vedovati Gabriele.

campioni regionali 2015

Organizzazione: come già detto a Costa Volpino hanno fatto le cose in grande. Davvero encomiabile il lavoro di Giovanni Baiguini, Alfio e Gianpietro Bettoni veri motori del comitato organizzatore. Sono già parecchi mesi che stanno lavorando per allestire una gara “super” da dedicare al loro amico scomparso. Ci sono sicuramente riusciti. Tutto era al posto giusto. Impressionanete la copertura del percorso da parte dei volontari. In molti punti erano addirittura due o tre i volontari a presidiare incroci nel bosco. Un suggerimento per il prossimo anno. Magari allungare il giro, se possibile, di 3/4 chilometri cosi da compiere solo due giri ed evitare i doppiaggi. Comunque voto all’organizzazione 10 e lode!!!

www.orobiecup.it

Classifiche complete qui.

Prossima prova il 21 Giugno a Palazzago.