Orobie Cup – #11: Oscar Lazzaroni si impone anche a Pontida

Comunicato stampa

oscar_pontida_2015

Il dominatore della prima parte di stagione vince anche a Pontida, rimarcando ancora una volta che il più forte del circuito è proprio lui. Oscar Lazzaroni del team 2R Bike Store batte l’open colombiano Arango (KTM Protek Dama) aggiudicandosi cosi il Giro del Monte Canto bellissima gara disegnata completamente sulla collina che separa Pontida dalla pianura. Tra le donne si impone la nazionale elite Fumagalli Mara compagna di team del colombiano Arango.

Sono stati circa 300 i biker giunti oggi nella città del Giuramento per chiudere in bellezza la prima parte di stagione. L’organizzazione guidata dai Giovani di Pontida e dal gruppo MTB di Pontida è stata in grado di allestire una gara interessantissima dal punto di vista tecnico. Rispetto agli anni scorsi il tracciato ha perso circa 2Km a giro. Nonostante ciò il percorso non ne ha assolutamente risentito, anzi!! Bellissima la prima lunga salita dal centro del paese fino a raggiungere la sommità del Canto, altrettanto fantastica la seconda parte di gara “piena zeppa” di single track. Medesimo voto all’organizzazione di gara che ha preparato magnificamente la zona partenza\arrivo. La concomitanza con la locale festa della birra è la ciliegina sulla torta. La struttura per il ritrovo, per il pasta party e per le premiazioni fanno sicuramente lievitare il livello organizzativo della manifestazione. In definitiva voto complessivo alla gara 10!!!

Cronaca di gara: La starter list era davvero rappresentativa dei migliori biker in circolazione. Certo è che se al via si presenta Oscar Lazzaroni il favorito non può essere che lui. Per cercare di strappargli la vittoria oggi c’erano tutti i top master del circuito: Andrea Giupponi in forte crescita, Ivan Testa, Cristian Boffelli, Marco Villa, Mattia Finazzi, Moretti Stefano. Presenti anche gli open del team amico del circuito KTM Protek Dama capaci di vendere cara la pelle. Pronti via e la lunga salita sgrana subito il gruppo. Complice il caldo davvero “esagerato” davanti rimangono in tre Lazzaroni, Giupponi ed il colombiano Arango. Lazzaroni e Giupponi si aiutano a vicenda ed il colombiano riesce a rimanere sempre nella loro scia. Dietro tutti gli altri staccati dapprima di qualche secondo poi, a circa metà gara di oltre un minuto. Quando mancano pochi chilometri al traguardo Giupponi si stacca leggermente cosi come il colombiano Arango. Davanti rimane, solo al comando, il cannibale Oscar Lazzaroni che riesce a mantenere questo esiguo vantaggio fino all’arrivo aggiudicandosi cosi la gara. Dietro gli inseguitori si giocano il secondo posto. Nell’ultimo strappetto di giornata il colombiano attacca “il Giuppo” che non riesce a rintuzzare l’attacco del sudamericano. Al traguardo si presenta cosi Arango seguito a soli 10 secondi da Andrea Giupponi.

Prossima gara: ora Orobie Cup si ferma 40 giorni. Dopo le meritatissime ferie ci rivedremo in alta Val Brembana, a Piazzatorre, il 28 agosto. La gara, presente nel circuito dallo scorso anno, è bellissima. E’ una tipica manifestazione di alta montagna con salite davvero “interessanti” e single track nel bosco da urlo!!!

Classifiche complete qui.