Orobie Cup – #1: a Ghisalba si parla danese, vince Laugesen

Comunicato stampa

E’ stato il giovane danese Alexander Laugesen portacolori del team Olympia Polimedical a tagliare per primo il traguardo nella fangosa gara Ghisalba, prima tappa di Orobie Cup 2016. Una manifestazione caratterizzata da un fondo reso difficile dalle copiose piogge di sabato, difficoltà che però hanno reso ancora più interessante la gara di apertura della stagione orobica del fuoristrada.

Nonostante la bruttissima giornata di ieri sono stati circa 360 i biker che questa mattina si sono presentati a Ghisalba per iniziare la quattordicesima edizione di Orobie Cup. Tanti e di qualità!!! Scorrendo la lista dei partenti si poteva fin da subito intuire chi fossero i favoriti: su  tutti ovviamenteOscar Lazzaroni (2R Bike Store) con il compgano di team Andrea Giupponi, il duo del team Olympia Polimedical Laugesen e Sarai, il forte Open Vittorio Oliva (team CarbonHubo), i fratelli Ivan e Luca Testa, la banda del team Pavan con Moretti, Gritti, Villa e Boffelli. Da sottolineare anche la presenza del ex biker ora under 23 su strada Daniel Tassetti.

Partenza regolare alle 10:00 (ritardata di 30 minuti per favorire la gara di Esordienti ed Allievi iniziata alle ore 9:00) e subito ritmi da gara su strada. Al termine del giro di lancio (5Km circa) il gruppo dei favoriti passava sotto lo striscione d’arrivo con qualche secondo di vantaggio sul resto del plotone.

Dopo circa 15Km di gara iniziano i primi attacchi in testa. Ad alzare il ritmo ci pensa Oscar Lazzaroni che prova a sfoltire il gruppo di testa. Lo stesso Lazzaroni, sentito al termine della gara, ci racconta i fatti di corsa:”nella zona di Malpaga, dopo circa 15Km, ho capito che era il momento di provare ad attaccare, e cosi ho fatto. Ho cercato di alzare i ritmi senza stappare. Dopo un paio di chilometri ho notato che alcuni avversari avevano subito il colpo. Siamo cosi rimasti davanti in quattro. Io, Vittorio Oliva ed i due compagni del team Olympia Polimedical il sardo Sarai e il ragazzo danese. I ritmi erano altissimi e cosi abbiamo continuato tutti assieme. Più ci avvicinavamo al traguardo più pensavo che dovevo “battezzare” la ruota di uno dei due ragazzi della Polimedical. D’altronde essendo in due potevano comunque fare un minimo gioco di squadra. Peccato che ho scelto di controllare Pietro Sarai mentre il più veloce era Alexander, che poi è andato a vincere. Oggi la gamba c’era peccato perchè la vittoria era alla mia portata, anche se ho sbagliato le coperture sulla mia bici e nei tratti più fangosi avevo qualche problemino di guida. Alla fine è andata bene comunque, sono riuscito ad arrivare terzo assoluto e primo dei master. Ora testa a Costa Volpino, prossima gara di Orobie Cup tra quindici giorni.”

In definitiva quindi primo Alexander Laugesen, secondo il compagno Pietro Sarai e terzo Oscar Lazzaroni. A pochi secondi dal podio si piazza l’altro fuggitivo di giornata Oliva Vittorio. Chiude la top five il lecchese Ivan Testa.

Podio-Ghisalba-apertura

CLASSIFICA ASSOLUTA MASCHILE
1. Alexander Laugesen (Olympia – Polimedical) in 1h, 12′ e 47”
2. Pietro Sarai (Olympia – Polimedical) a 10”
3. Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) a 15”
4. Vittorio Oliva (Carbonhubo) a 1′ e 1”
5. Ivan Testa (Trt Testa Racing Team) a 2′ e 21”
6. Marco Villa (Pavan Free Bike) a 2′ e 36”
7. Stefano Moretti (Pavan Free Bike) st
8. Andrea Giupponi (2R Bike Store) a 2′ e 39”
9. Cristian Boffelli (Pavan Free Bike) a 3′ e 17”
10. Luca Testa (Trt Testa Racing Team) a 3′ e 19”

Tra le donne si impone la portacolori del team Isolmant di patron Ferrari Veronica Cornolti che scesa lo scorso anno dalla bici da strada sta prendendo pian piano confidenza con la bici dalle ruote grasse. Vincere oggi sicuramente non era semplice: fango, avversarie agguerrite, freddo. Se Veronica è riuscita sicuramente è un segno di forza e determinazione per la giovane “bikeressa”: ottimi segnali per una stagione più che positiva.

Veronica-Cornolti

CLASSIFICA ASSOLUTA FEMMINILE
1. Veronica Cornolti (Team Isolmant) in 1h, 23′ e 18”
2. Nicoletta Bresciani (Scott Racing Team) a 1′ e 38”
3. Eloise Tresoldi (Sc Triangolo Lariano) a 2′ e 14”
4. Rebecca Gariboldi (Team Isolmant) a 2′ e 55”
5. Nicole Venturini (Cube Crazy Victoria Bike) a 8′ e 15”

Oragnizzazione: buonissima la gestione della gara da parte dei ragazzi della Pol. Ghisalbese – Sez. Ciclismo. Nonostante il brutto tempo dei giorni scorsi il tracciato era comunque assolutamente percorribile in tutto il suo sviluppo. Il fango era presente, impossibile eliminarlo, il C.O. comunque ha fatto di tutto per ridurre al minimo i problemi. Ottima l’idea di premiare i ragazzi delle categorie giovanili appena terminata la loro gara. Questo ha velocizzato notevolmente poi la gestione delle premiazioni degli adulti. Idea da sviluppare anche sulle altre gare. Unico neo le docce fredde. Sabato l’impianto di riscaldamento degli spogliatoi è andato KO. Nessuno è stato in grado di ripararlo. L’organizzazione si scusa per questo fastidio cosi spiacevole!!!

Prossima gara: Tra quindi giorni è già seconda tappa di Orobie Cup 2016. Il circuito salirà a Costa Volpino. Bellissima gara sul lago d’Iseo. A  breve tutte le informazioni, rimanete sintonizzati!!!

Classifiche complete qui.