MTB Tour Toscana – Maglie di leader – Chiarimenti

Comunicato stampa

Con la presente il C.O. vuole chiarire la presa di posizione del Circuito sulle maglie di leader.

La prima cosa che teniamo a far sapere ai Circuiti interregionali è che devono ringraziare il nostro lavoro se riescono a battere tutti i record (come spesso titolano) alle manifestazioni dove sono ospiti (e le gare Toscane ne sono una conferma), teniamo anche a sottolineare OSPITI e non padroni di CASA, come spesso accade.

Vogliamo ribadire il concetto che i Circuiti che interessano più Regioni, non hanno capito che esiste ed esisterà sempre una netta differenza tra noi e loro e cioè da chi, come noi, lavora per passione e chi lavora solo per business.

Il Circuito MTB Tour Toscana è nato da pochi anni ed è diventato in poco tempo il Circuito di riferimento per i bikers Toscani amanti della mountain bike, questo grazie al grande lavoro svolto dai C.O. che ne hanno fatto parte e grazie principalmente alla filosofia che è stata adottata, quella di devolvere completamente i premi ai propri abbonati, noi non abbiamo personale da stipendiare. Tutti hanno diritto a poter vincere e la nostra filosofia è quella di poter riuscire a premiare tutti coloro che credono nel nostro Circuito e nella bontà nel nostro lavoro, noi crediamo negli amatori e lavoriamo per tutti coloro che corrono per passione della mountain biker, per i professionisti ci sono altre manifestazioni e altri campionati.

Chiarito questo punto vogliamo far conoscere a tutti i nostri partecipanti la diatriba, non dovuta a noi, sulle Maglie di Leader.

La settimana precedente alla nostra ultima prova, abbiamo accertato, dopo le ultime classifiche pubblicate, che avevamo 5 atleti Leader di categoria MTB TOUR Toscana concomitanti con le maglie di leader dell’altro Circuito presente all’Isola d’Elba, noi avremmo preferito concordare una divisione equa tra le concomitanze, le maglie concomitanti erano 5 ed era stato proposto: 3 atleti indossavano le loro maglie e 2 atleti le maglie MTB TOUR TOSCANA.

Da parte dell’altro Circuito non è stata data nessuna risposta alla nostra richiesta ma dopo vari solleciti alla nostra richiesta è stato detto che doveva essere l’atleta a decidere quale maglia indossare, e questa, a nostro parere, era una soluzione ottimale e corretta, ma oltre a questa comunicazione viene data informativa che se l’atleta decideva di correre con la nostra maglia sarebbe stato tolto dalle loro classifiche e dalle riprese video.

In virtù di questo comportamento, non solo antisportivo, ma privo di qualsiasi fattiva collaborazione, il C.O. MTB Tour Toscana ha ritenuto di essere sopra le righe e di non penalizzare nessun atleta (dei 5 in concomitanza) che non avesse indossato la nostra maglia per la gara di Capoliveri.

Noi non ci facciamo coinvolgere in queste rappresaglie e il nostro comportamento ne è la conferma.

Noi tuteliamo i nostri Sponsor e ci riteniamo corretti nel nostro comportamento, perché l’essere collaborativi non vuol dire NON tutelare.

Maggiori informazioni sul sito www.mtbtourtoscana.com

IT - 728x90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here