MTB Raiffeisen Sudtirol Cup – #4: Panchià incorona i giovani bikers del Trentino

Comunicato stampa

8ec13b56-3063-4416-aef4-9c0f1c499601_medium_p

Ben 200 bikers suddivisi tra tutte le categorie si sono dati appuntamento alle pendici del Monte Cornon per la quarta prova della Raiffeisen Südtirol Cup. Giornata umida e frizzante in Val di Fiemme, con gli atleti pronti a scattare sul tracciato più duro dell’intero circuito, che di anno in anno viene arricchito con qualche nuovo sentiero spettacolare, e che ha nel suo aspetto più affascinante l’impronta di “vecchio stampo” del percorso tutto naturale, senza dover ricorrere all’esasperazione “artificiale”.

Prime in gara con start alle 10.30 le categorie giovanili e le donne. Partenza subito forte tra gli allievi del portacolori della Cardano, Alber Hannes, che prendeva l’iniziativa seguito a ruota dal trentino Zaccaria Toccoli (Team Lapierre). Alle loro spalle si accendeva la sfida tra tutte le altre categorie, mischiate in gruppo dalla partenza raggruppata. Al primo passaggio tecnico si distinguevano subito per la rapidità e la destrezza a scalare posizioni Emanuele Huez (Tettamanti Racing, AL2) e Benjamin Schwingshackl (Pichl Gsies, ES2), mentre tra le donne prendevano il largo la junior Linda Fischnaller (Merano) nella gara assoluta e Kristin Aichner (St.Lorenzen) nelle giovanili.

Già a metà del primo giro si registrava il ribaltamento in testa alla corsa degli allievi, con il campione nazionale Toccoli che imprimeva un deciso cambio di ritmo, staccando definitivamente l’avversario più pericoloso di giornata. Sui tre giri complessivi, snodati su di un percorso con tanto dislivello, il distacco diveniva sempre più ampio sino a fermarsi sui 2 minuti e mezzo al traguardo e con Toccoli che arricchiva il suo tricolore di ciclamino. Alle sue spalle chiudevano Alber (Kardaun) e Cerri(Spreafico Velo Plus).

Tra i primi anno, gara senza storia per l’altro trentino Emanuele Huez (Tettamanti Racing), che dopo aver preso il largo nelle convulse fasi di partenza, controllava il vantaggio precedendo Pescarmona (Cadrezzate Verso l’Iride) e Unterhauser(Egna/Neumarkt) e si aggiudicava così la maglia provinciale.

Tra gli esordienti, attesa una delle gare più combattute, soprattutto in chiave “maglia Trentino”, con il portacolori di casa,Mattias Rosso atteso protagonista assieme al valsuganotto Manuel Capra. Nella disputa ne approfittava il südtiroleseBenjamin Schwingshackl (Pichl Gsies) che prendeva subito un forte vantaggio nella prima parte di gara. Alle sue spalle, lotta serrata tra i due trentini, con Manuel Capra (Lagorai Bike) che all’ultima tornata si liberava della marcatura di Mattias Rosso (Litegosa) aggiudicandosi il titolo provinciale. Nei primi anno vittoria quasi in volata per Matthias Messmer (KSV) su Alex Mair(Sunshine Racers Nals), mentre finiva più staccato Franz Runggatscher (Sunshine Racers Nals).

Tra le ragazze vittorie di categoria per Kristin Aichner (St.Lorenzen), Julia Maria Graf (Sunshine Racers Nals), Christina Thurner (Sunshine Racers Nals), Lea Bacher (Rainer Wurz Team). La maglia di campionessa provinciale veniva assegnata solo alle esordienti, vestendo di ciclamino la nonese Giada Borghesi (Team Lapierre), seconda al traguardo nella sua categoria. Nell’assoluta donne primeggiavano la junior Linda Fischnaller (Merano) e la elite Julia Tanner (Egna/Neumarkt).

Al suono delle campane di mezzogiorno prendeva poi il via la gara riservata alle categorie maggiori maschili. Lotto di concorrenti ristretto tra gli open, dove aveva vita facile l’ex-campione italiano esordienti Andrea Dori (Zanolini), che staccava in maniera decisa l’altro under 23, il fassano Nicolò Matordes (Wilier Force). Tra gli juniores, vittoria senza discussione diRoland Thurner (Sunshine Racers Nals), che regolava il compagno di squadra Franz Oberrauch e l’altro altoatesinoThomas Plaikner (Olang).