MB Marcello Bergamo Cup – #23: Alessandro Piermarteri in chiusura a Borgo D’Ale




Comunicato stampa

440_0_5018013_22606Anche uno splendido sole settembrino ha voluto festeggiare la chiusura del Master MB Marcello Bergamo Cup che non poteva che avvenire che da Gianni “Caterpillar” Riconda nella sua Borgo D’ale, cittadina a vocazione contadina dedita alla coltivazione dei kiwi, pesche, castagne e uva fragola che sono delle eccellenze ma anche nelle organizzazioni di gare ciclistiche Borgo D’Ale primeggia se al timone si pone il Gianni nazionale. Dal piazzale della Madonna delle Celle partono gli oltre cento iscritti che fanno … passerella, visto che le classifiche generali sono ben delineate, tutte tranne una, quella dei veterani 2 dove un uomo, da sempre definito gregario come Giuseppe Ballini, ha solo 12 punti vantaggio sul fortissimo Maciste Agostinone. Sembra una lotta impari, Agostinone sta vivendo la miglior stagione, Ballini vorrebbe resistere per indossare la maglia di leader alla festa finale come i suoi bravissimi e fortissimi figli, Bum Bum e Ballinetor ed è commovente per impegno e tenacia, vince e anche nettamente il solito Agostinone, secondo è Alex Margara ma Ballini, che resta stoicamente in piedi, da ora in poi lo chiameremo Balli Balboa, è ottimo terzo e per soli due punti mantiene la leader chip nella generale, che dire, una famiglia di vincenti che anche il comune di Bulgaro Grasso ha pensato bene di premiare con una splendida targa come famiglia ideale dello sport. Passeggia sul velluto e realizza il miglior tempo assoluto 1h,20’e 13’’, il veterano 1 Alessandro Piermarteri e in quel sorriso sotto il traguardo che Giuliana Buschini immortala con la sua Canon , c’è tutta consapevolezza di aver corso una bellissima gara mixando mirabilmente gambe, cuore e soprattutto testa costringendo alla resa Sergio Viola e un ritrovato Salva Giampà. Chiedono la parità di diritti quelli dei gentleman 1 e non si accontentano più della …mancetta elettorale che il solito devastante Carmelo “Cow Boy” elargisce loro ma, pare che chi gli arriva dietro, Roberto Pasin che oggi compie 50 anni e Franco Arrigoni non se la prendono più di tanto, infondo Cerruto è Cerruto e gli otto minuti di gap ci possono anche stare. Molto più combattuta la gara dei senior 2 dove il longilineo Andrea Perini ha cercato in tutte le maniere di arginare gli attacchi di Richy Ornaghi , ormai maturo per abitare i piani alti del condominio, e solo un minutino alla fine li separano mentre, più staccato, si colloca al terzo posto l’educatissimo Toni Longo. Lo sentiamo dire spesso, la mountain bike è per tutti ma soli quelli che la vivono con passione dimostrano di avere gli … attributi e il carattere da Indiana Jones e il senior 1 Alessandro Tonello è uno di questi, oggi batte nettamente Paolo Bovio e Diego Luidelli, un marcantonio che in generale matura cento punti di vantaggio su tutti ed è da tenere d’occhio. Anche lo junior Amedeo Jobbi è andato forte, anche oltre le più rosee aspettative battendo Nicholas Turetta e Marco Raimondo, peccato per l’assenza di Ballinetor, sarebbe stato un gran bel duello. A volte le vittorie del super A Adalberto Frizzelli sono più sottili di un francobollo perché non è un autentico fuoriclasse ma un onesto pedalatore con tantissima passione ma , ieri a Borgo d’Ale la vittoria su Giuliano Garlaschè e Gianni Battani è stato largo come il largo di Bracciano, ancor di più quella del cannibale dei super B che risponde al nome di Lucio Pirozzini, in incubo per tutti. Massimo Valsesia ( gentleman 2) è Massimo Valsesia e salta da una vittoria all’altra con una disinvoltura disarmante, personalmente pensavo che il fortissimo Marco Previse Massara lo avrebbe impensierito molto di più ma ha dovuto presto alzare bandiera bianca per la carica agonistica del pompiere di Giulio Moretti che cercava non solo la vittoria ma, anche e soprattutto il miglior tempo assoluto riuscendoci alla stragrande . Chapeaux! Gloria infine anche per le nuove leve Gabriele Miazza ( debuttanti), e Andrea Belotti ( primavera) e per le donne di cuori Katrin Oertel che domina anche in generale e la portoghese Ana pinto Costa Isabel che si vede poco ma lascia sempre il segno. Ci sia consentito ringraziare quanti , e sono stati ben 2700 le presenze alle gare del master più lungo e articolato d’Italia che dal 12 Marzo ci hanno seguito con interesse e passione. Un arrivederci al prossimo anno.

Classifiche complete

www.mastercrossmtb.it

IT - 728x90

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *