MB Marcello Bergamo Cup – #1: Graziano Bonalda e Luca Finotti dominano a Miasino

Comunicato stampa

678_0_4337484_22606

Finalmente il master Mb Marcello Bergamo Cup è ripartito, anche se con due settimane di ritardo, rispetto alla tabella di marcia. In cabina di regia il laborioso Team Pettenasco di patron Massimo Knutti con la super visione e la fattiva collaborazione di Max Curioni che a Miasino ha piantato le tende, vive e lavora. Spettacolare il percorso, per tanti ma non per tutti, che con i suoi 440 mt di dislivello a giro, ha messo a dura prova i muscoli e i mezzi dei centotrenta partenti catechizzati da Alberto “ brontolo” Filippini and family nella splendida location di Villa Nigra, un gioiello architettonico di rara bellezza.

Sul fronte gare v’è da dire che il migliore assoluto si è rivelato il Veterano 1 Graziano Bonalda, un ragazzo dotatissimo che piano piano ha ritrovato nelle ultime stagioni, la sua dimensione di leader, dominando oltre che nel ciclocross, anche in MTB con quella sicurezza disarmante che è il suo propellente e hanno fatto quello che hanno potuto i suoi diretti avversari Davide Vezzoli e Vittorio Gualtieri ma era come fronteggiare con una fionda chi ti affronta con un bazooka. Molto più equilibrata la prova dei cugini Veterani 2 dove Loris Saporiti le ha tentate tutte per arginare il Domenico “Maciste” Agostinone ma, il maresciallo è tosto e alla fine trionfa con due minuti di sano vantaggio. Chapeax! Stava facendo un garone anche lo Junior Roberto Busatta, poi la sfiga ( si può dire?) ha preso le sembianze di una foratura ed è stato lesto ad approfittarne Marco Joppa mentre il talento Manuel Ballini è … rimandato a settembre. La categoria dei Senior 2  ha subìto ancora una volta la verve e la carica agonistica a tutto campo di Luca Finotti e i soli Simone Gambarelli e Maurizio Taini hanno cercato di alzare il ritmo per acciuffare il podio, che arriva puntuale mentre nei Senior 1 è Marco Bianco a regalarsi una giornata da star ai danni di Fabio Tornanti e Davide Fornara. Un altro amatore che ha mandato in tilt tutta la categoria, quella agguerrita dei Gentleman 1 , è stato Gianluigi Leo che ha rifilato agli incolpevoli Roberto Pasin e Celestino Colla quasi dieci minuti di distacco ma il più incredulo è stato il Gentleman 2 Anselmo Cagni che non sapeva neanche della separazione della sua categoria e quando la giuria gli comunica che è il vincitore si rallegra come un bimbo al luna park. Nulla di nuovo sotto la luna dei Debuttanti, a brillare di luce propria è sempre Bum Bum Ballini ma è molto bravo anche Jacopo Barbotti che s’impegna moltissimo, al pari di Biagio Borella ma purtroppo devono lottare col …fenomeno.

Stessa spiaggia e stesso mare per il fenomenale  Super “A” Lucio Pirozzini  che tanto per cambiare vince ancora e castiga il suo gemello diverso Aldo Allegranza e poi Giuliano Garlaschè chiude un podio tutto griffato Auzate – MRG. Ha fatto bingo invece Egidio Grassi nei Super “B” che batte uno stanco e cagionevole Franco Bertona. Chiudono le saghe delle vittorie il Primavera Fabrizio Ricci che guida la terribile pattuglia dei Bilake e Alessia Della Valle che troneggia fra le donne “B” e relega al podio minore Kathrin Oetel e Monica Grendene, la donna che para ai cavalli. L’edizione numero 5 di questa gara verrà ricordata come un riuscitissimo evento che ha gratificato tutti quanti, per il ristoro , per la collaborazione di tanta gente , dalla Pro-Loco alla Pro- Civ, dal gruppo alpini al comune , dai tanti volontari alla splendida accoglienza del ristorante Genzianella e tutti quanti hanno potuto ricordare il loro concittadino Antonio Biscàro deceduto prematuramente e che da queste parti nessuno dimentica, specialmente Max Curioni, amico fraterno che gli dedica il trofeo di società vinto con pieno merito in questo open day che regala emozioni.

www.mastercrossmtb.it

Classifiche complete qui.

Prossimo appuntamento il 26 marzo a Quaregna.