Luigi Ferritto, tutto d’un fiato fin sul Monte Ariola!

Comunicato stampa

Ferritto Ariola 2015

Luigi Ferritto, portacolori dell’FRW FACTORY, domenica 19 aprile 2015, ha dominato la “2ª scalata al Monte Ariola in mtb” svoltasi a san Potito Sannitico (CE) e egregiamente organizzata dall’A.S.D. World Bike Store, che sotto l’impulso del presidente Alessandro Ferrazza, cerca di far diffondere la cultura della mountain bike nel Matese. La scalata è stata caratterizzata da un percorso duro, tutto in salita di 11 Km con un dislivello di 850 m, con partenza dal centro della ridente cittadina matesina e arrivo sul punto più alto del Monte Ariola a 1160 mt s.l.m, dove i gli atleti al termine della fatica hanno potuto ammirare un panorama mozzafiato.

Alle 9 è stato dato il via e già dopo il primo Km di salita, Luigi Ferritto ha preso il largo, allungando sul resto del gruppo e il solo Roberto Ciervo (ASD Rokka Bike), è riuscito per un pò più di metri a rimanere agganciato, però poi nulla ha potuto per mantenere il passo del battistrada.

 Così Ferritto ha avuto la strada libera verso il secondo successo consecutivo di questa dura gara e ha tagliato il traguardo, scalando gli 11 Km in 43 minuti e 21 secondi. In seconda posizione si è piazzato, per l’appunto Ciervo (48 min e 37 sec.), mentre sul terzo gradino del podio un ritrovato Salvatore De Cristofaro, dell’ASD World Bike store (52 min e 33 sec.). Serrata la lotta per la quarta e quinta piazza, dove Maurizio Fumi, della Rokka Bike (53 min e 45 sec) ha preceduto di un solo secondo Roberto Pascarella dell’ASD World Bike Store. Al rientro nel centro cittadino, si sono svolte delle ricche premiazioni, a base di prodotti tipici matesini.

Con questo successo, il primo del 2015, Luigi Ferritto sale a 99 successi assoluti in carriera e subito dopo le premiazioni ha affermato: “Ci tenevo tanto ad onorare questa gara, che si è svolta sulle mie montagne, dove sono solito allenarmi, ed a riconfermare il successo dello scorso anno. Questo vuol dire che la condizione c’è e quindi spero ora di poter continuare ad ottenere buoni risultati. Spero che nel Matese, questo sport possa sempre prendere più piede”.