Luca Braidot infortunato alla clavicola

Comunicato stampa

banner-cnews(1)

La stagione mtb di Luca Braidot non è iniziata sotto la buona stella. L’azzurro del Centro Sportivo Carabinieri sarà costretto a rimanere lontano dalle competizioni per circa un mese a causa di un infortunio rimediato martedì 7 marzo mentre si stava allenando assieme al fratello Daniele nei boschi vicino a Gorizia. Luca è caduto in discesa, ha urtato contro un palo e ha riportato la frattura della clavicola destra.

E’ stato sottoposto ad accertamenti alla clinica di Palmanova, dove gli è stato confermato che non si tratta di una frattura scomposta. Per giovedì è stato fissato un ulteriore consulto medico, in base al quale si deciderà se ricorrere o meno ad un intervento chirurgico. Ipotesi molto probabile, dato che i tempi di guarigione si accorcerebbero notevolmente.

Prima di tornare alle gare dovrà trascorrere un mesetto, ma il biker del C.S. Carabinieri ha deciso di non tenere ferme le gambe: “Ho già iniziato a fare i rulli – racconta Luca Braidot il giorno dopo l’infortunio -, saranno il mio allenamento per un po’ di tempo. La frattura non è grave, conto di tornare in bicicletta abbastanza presto. Nella sfortuna, mi consola il fatto che gli appuntamenti più importanti sono ancora lontani, e per quelli mi farò trovare preparato”.

Luca B

Sabato scorso Luca Braidot aveva partecipato alla prima prova degli Internazionali d’Italia Series, a Verona, ottenendo il sesto posto benché venisse da alcuni giorni di indisposizione. Domenica prossima avrebbe dovuto partecipare alla seconda prova, a Milano.

Luca ha trovato sul suo cammino un ostacolo in più del previsto: da parte di Cicli Olympia l’augurio di superarlo di slancio e di tornare al più presto competitivo sui campi di gara.