KTM Protek Dama: vincono Righettini e Colombo

Comunicato stampa

 

righettini

Una pasquetta soddisfacente per i colori della KTM PROTEK DAMA di Monticello Brianza, impegnata su diversi fronti solo con alcuni dei suoi atleti.

Andrea Righettini  ha partecipato alla terza edizione della Ala-Ronchi, gara di up  hill (cronoscalata) di dodici chilometri che collega Ala al paesino di Ronchi. Il percorso,  un susseguirsi di salite mozzafiato con pendenze superiori al 20%, viene portato a termine da Andrea in 34’24”, media di 26,16 km/h, portando la sua KTM Myroon Prestige 29” sul podio, con oltre due minuti sul secondo classificato, mettendo in fila gli oltre 100 partenti.

A Viadanica,  circuito Orobie Cup, al via 400 biker per la competizione valida per il memorial Plebani. Si rivede in buone condizione Eddie Andres Rendon Rios, che dopo qualche acciacco, trova il sorriso, concludendo la sua gara secondo tra gli Elite, seguito dal compagno di Team Stefano Moretti terzo Elite. Ritorno al successo per l’oggionese Simone Colombo che chiude quattordicesimo, vincendo nella sua categoria dei Master 2 (35/39). Sul podio sale anche il giovane Daniele Mario Rainoldi (ventunesimo assoluto) secondo negli Elite Sport 1 (19/22) precedendo al traguardo il compagno di squadra Tommaso Caneva secondo degli Under 23.

Sfortunato Jhonnatah Botero Villegas che si ritira a metà della gara per un problema fisico, paga ancora sia per il fuso orario che per la caduta che gli è capitata al Campionato Panamericano.

Battesimo delle gare su strada per gli Esordenti, a Turbigo al Gp Zanfarano a.m., si presentano in tre, il quarto Mattia Beretta è assente perché influenzato.

Pagano la poca esperienza per questo tipo di gare, non è questa la loro specialtà, qui si impara a stare in gruppo ed a fare ritmo.

Il compito viene assolto più che degnamente, sempre nei primi del gruppo nei 6 giri da 5 km ciascuno, all’ultimo giro, sullo strappo impegnativo Filippo Colombo transita in quinta posizione e Francesco Fumagalli è poco dietro.

Gli ultimi chilometri, gruppo in piena bagarre e con continui sbandamenti, suggeriscono ai nostri di restare defilati, arrivano con il gruppo tra la ventesima e la venticinquesima posizione, per evitare cadute e compromettere le prossime gare in Mtb, caduta che invece è toccata a Samuele Motta, sfortunato in questo inizio di stagione.

E domenica prossima ci si vede al Trofeo Delcar di Montichiari.