Iron Bike, in 350 sui pedali al Bosco di Bitonto

marathon-bosco-di-bitonto-04092016

E’ stata una grandissima edizione della Marathon del Bosco di Bitonto quella vissuta a Mariotto nell’ambito dell’Iron Bike, il circuito di riferimento delle ruote grasse di Puglia e Basilicata che ha archiviato con successo l’ottava prova stagionale in calendario.

A fronte di circa 400 richieste d’iscrizione, sono stati 350 i bikers ai nastri di partenza da Mariotto, di scena su tre tipologie di percorso (il lungo di 52 chilometri, il medio di 32 chilometri e la piccola gravel di 18 chilometri solo per esordienti e allievi) tra i tratturi di campagna, il bosco del Ceraso e gli sterrati dell’Alta Murgia regalando un autentico colpo d’occhio con un lungo e multicolore serpentone di atleti nella natura più selvaggia alle porte di Bitonto.

Nella gara regina di 52 chilometri il podio più alto se lo è aggiudicato Nicola Pugliese (Team Eurobike – 1°master 1), lasciando Ferdinando Bossis (Cyclon-Store.it – 1°élite sport) e Fausto Santarsiero (Cyclon-Store.it – 1°élite) rispettivamente al secondo e al terzo posto. Al femminile gara in solitaria per Patrizia Tropiano (NRG Bike), sul podio Patrizia Bitetti (Team Murgia Bike) e Ottavia Musci (Biking Team Cassano).

In evidenza come vincitori di categoria Pasquale Semeraro (NRG Bike) tra i master 3, Michele Diaferia (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini) tra gli under 23, Leonardo Colucci (Cyclon-Store.it) tra i master 2, Michele Tamborino (Maglie Bike) tra i master 4, Gaetano Soriano (Overland Giovinazzo) tra i master 5, Girolamo Palmitessa (Team Eurobike) tra i master 6 e Giuseppe Lazzazzara (Fausto Coppi Acquaviva) tra i master 7.

Tra i migliori in evidenza sul medio di 32 chilometri Vito Mucciaccia (Asd Magnarota – 1°élite sport), Vito Mastrandrea (Team Bike Revolution Palo del Colle – 1°master 2) e Francesco Laterza (Team Evoluzione – 1°master junior) a lottare per aggiudicarsi il podio maschile mentre quello femminile è stato occupato nell’ordine soltanto da Rosa Pulito (Team Murgia Bike) e Claudia Di Censo (Individuale). A trionfare nelle rispettive categorie di appartenenza Donato Capitaneo (Chialà Cycling Team Locorotondo) tra i master 3, Filippo Rossetti (Rhbike Team) tra i master 1, Andrea Lotito (Mtb Club Bari) tra i master 4, Nicola D’Elia (Dynamik Bike) tra i master 5, Saverio Strisciullo (Cyclon-Store.it) tra i master 6 e Giovanni Mannatrizio (Asd Gianni Bugno) tra i master 7.

Non da meno sono stati i ragazzi impegnati nella versione gravel di 18 chilometri nel segno di Nicola Salvatore Visci (Team Amicinbici Losacco Bike), Thomas Bungaro (OP Bike Porto Sant’Elpidio) e Cristian De Palo (Dilettantistica Terra di Puglia) per la categoria esordienti, Aldo De Feo (Andria Bike), Daniele Vito Alberga (Team Bike Revolution Palo del Colle) e Gianluca Urso (Ciclistica Savese) per la categoria allievi.

Alla presenza di Giuseppe Fioriello (assessore ai servizi demografici per il comune di Bitonto), Pasquale De Palma (presidente della Federciclismo Puglia), Pino Marzano (responsabile struttura tecnica strada-pista FCI Puglia), Lorenzo Spinelli (presidente comitato provinciale FCI Bari) e di tutto lo staff dell’Iron Bike capitanato da Maurizio Carrer, bilancio più che positivo per il Team Oroverde Bitonto per una edizione caratterizzata da una ragguardevole partecipazione e dagli apprezzamenti da parte dei bikers con il supporto dei partner Tecnoclima, Elizabeth Park Hotel, Gioelleria Nacci Milella, B&B T57, Cicli Eurobike, Supermercato Pietro De Palo (Bitonto), Migro, Si.ma.l. Srl, Indi Srl Abbigliamento e Tutto Sport.

Luca Alò