Intervista a: Marco Rocca



Marco Rocca da 4 anni è presidente del Comitato Provinciale del Verbano Cusio Ossola della Federazione Ciclistica Italiana.

Una grande passione per il ciclismo ed anche un passato da agonista, a livello amatoriale, nella mountain bike.

_DSC0103-3p

Il Presidente Marco Rocca premia Elisa Longo Borghini in occasione del recente evento “Pedalate Azzurre”.

 

Età: 57

Vive a: Verbania

Musica preferita: moderna di vari generi

Hobby: ciclismo amatoriale, trekking

 

MTB-VCO: Presidente, quando ha iniziato ad andare in mountain bike?

Marco Rocca: Ho iniziato a praticare l’attività ciclistica, specialità mountain bike, molto tardi, circa 20 anni fa. Ricordo che in quel periodo lavoravo a Bellinzona.  Lì ho conosciuto un collega, diventato poi un carissimo amico, che usciva quotidianamente con il “rampichino”, un tipo di bicicletta per me fino a quel momento praticamente sconosciuto. L’amico, avendo a disposizione 2 mezzi, cominciò a coinvolgermi nelle sue uscite, insegnandomi le varie tecniche di conduzione del mezzo.

 

MBV: Lei ha fatto anche delle gare in MTB?

MR: Sì, nel 1998 c’è stato il grande salto. Mi iscrissi ad una società ciclistica di Verbania e cominciai a partecipare alle varie gare organizzate nella nostra provincia e nelle province confinanti.

Anno dopo anno, sempre più coinvolto dalla passione e dalle numerose amicizie nel settore, ho partecipato a numerose gare in Trentino, Veneto, Austria e Germania.

sportograf-9942103

514,N

 

MBV: Qual è attualmente la sua mountain bike?

MR: Attualmente la mia vecchia mountain bike è una Olympia Blast biammortizzata da 26”, peso 10,5 kg, componentistica Sram XX.

Ho detto “vecchia” perché la mtb da 26”, atteso che il mercato è oramai proiettato verso la  commercializzazione di 27,5” e la 29”, è da considerarsi una bicicletta “d’epoca”.

ww_029

 

MBV: Tra i vari impegni con il Comitato Provinciale FCI riesce a trovare il tempo per allenarsi?

MR: Sicuramente sì, un ritaglio di tempo riesco sempre a trovarlo. La mia pedalata quotidiana (o quasi) è garantita. Avendo la fortuna di poter disporre di un ampio box, quando il tempo non lo permette, pedalo avvalendomi di un ciclo-mulino. In questo modo la pedalata è assicurata qualunque siano le condizioni meteorologiche.

Ultimamente, per un problema al ginocchio che non mi consente di effettuare salite impegnative, alterno le mie uscite anche con una bicicletta da strada.

 

MBV: Il 2013 si è appena concluso, ci può riassumere un bilancio sull’attività svolta dal Comitato Provinciale?

MR: Vorrei premettere che la mia ascesa al Comitato Provinciale è avvenuta dopo l’improvvisa morte del mio predecessore: Osvaldo PIROZZINI.

All’epoca non era stato ancora costituito il Comitato Provinciale, per mancanza dei requisiti previsti dal Regolamento Organico della FCI: in pratica non si raggiungeva il numero minimo di società pari a 10. In questo caso il regolamento prevede la figura del Delegato Provinciale, che viene direttamente designato dal Comitato Regionale e ratificato dall’Organo Centrale di Roma.

Nel giro di un paio d’anni siamo riusciti ad affiliare altre società fino a raggiungere, nel 2012, il lusinghiero numero di 19.

Le elezioni, svoltesi a fine 2012, hanno consentito di eleggere l’attuale Comitato Provinciale, composto da un presidente, un vice presidente e tre consiglieri.

Nel 2013, causa l’evidente e palpabile crisi economica che il nostro paese sta attraversando, c’è stato un leggero calo di affiliazioni, infatti da 19 si è passati alle attuali 17 società.

A tal proposito vorrei dare anche alcune informazioni circa la composizione delle società:

–  3 scuole di mountain bike (Verbania, Domodossola e Trarego);

–  4 società che praticano l’attività ciclistica agonistica su strada, a partire dalle categorie dei più piccoli, fino alla categoria juniores (17/18 anni);

–  le restanti società praticano attività amatoriale nei vari settori (strada, mountain bike).

Per quanto riguarda le categorie di tesserati abbiamo questi numeri:

–  140 dirigenti di società;

–  25 tra direttori sportivi e maestri di mtb;

–  2 direttori di corsa;

–  80 ragazzi di età fino ai 12 anni;

–  85 atleti nelle categorie da esordiente a élite;

–   140 nelle categorie amatoriali.

Inoltre vi sono anche tre giudici federali di gara.

Sono state organizzate una decina di gare, sia su strada, che fuori strada, che hanno coinvolto tutte le varie categorie di atleti.

 

MBV: Quali sono gli obiettivi per il 2014?

MR: Gli obiettivi che ci siamo prefissati sono molteplici, con particolare riguardo all’attività ludico-sportiva dei più giovani.

Nello specifico:

  • ulteriore incremento della promozione dell’attività giovanile nelle varie specialità, attraverso incontri presso le scuole elementari e medie della provincia, nonché con l’organizzazione di manifestazioni;
  • completamento di una pista della lunghezza di circa 2.000 metri da impiegare per l’attività fuoristrada dei più piccoli. In proposito vorrei evidenziare la piena disponibilità dell’A.S.D. VOGLIA DI VOLO di Gravellona Toce la quale, avendo nella disponibilità un terreno di circa 70.000 mq, metterà a disposizione di tutte le società ciclistiche, gratuitamente, una porzione di tale area da adibire a circuito per il fuoristrada. Per la sua realizzazione il Comitato Provinciale FCI ha messo a disposizione tecnici qualificati ben ferrati in materia. La lunghezza complessiva si attesterà attorno ai 2.000 metri, ulteriormente estendibili. Oltre ad essere utilizzato per l’allenamento, il circuito potrà essere impiegato per lo svolgimento di gare di cross-country (categorie giovanissimi) e di ciclocross. Il tutto immerso nel verde e nella più totale sicurezza. Saranno, altresì, disponibili un bar/ristorante, spogliatoi e servizi igienici. Sempre su tale terreno, vi è già un anello della lunghezza di 1.500 metri, sterrato, che, qualora si riuscissero a reperire i fondi necessari (circa 30.000 euro), potrà essere asfaltato e utilizzato per l’allenamento su strada;
  • svolgimento di una decina di gare sia su strada che fuoristrada. Quest’anno avremo anche due gare di campionati regionali: la prima, su strada, riservata alla categoria allievi. La gara, organizzata dall’ASD PEDALE OSSOLANO, si svolgerà il prossimo 22 giugno a Mergozzo. La seconda, nel settore fuoristrada cross-country, riservata alle categorie esordienti/allievi/juniores/under23/élite, organizzata dal TEAM LAGO MAGGIORE ASD, si svolgerà a Premeno (località Pollino) il prossimo 27 aprile.

_DSC0117p

 

MBV: Ringraziamo il Presidente Marco Rocca per la sua disponibilità e gli auguriamo un nuovo anno ricco di soddisfazioni.

 

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *