Intervista a: Bruna Benedusi




Bruna Benedusi lo scorso anno è riuscita a coronare il suo sogno, diventando Campionessa Italiana Master di Enduro. In questa intervista ci parla della sua passione per l’enduro e ci racconta la sua stagione agonistica appena trascorsa.

2016-07-03_07-53-19

Età: 20.

Vive a: Robbiate (LC).

Musica preferita: rock, metal… quando sono indecisa ascolto sempre i Nightwish.

Hobby: grafica e giardinaggio.

Percorso preferito: ovunque in buona compagnia.

2016-07-31_10-42-39

MTB-VCO: Ciao Bruna, ci racconti quando e perché hai cominciato ad andare in mountain bike?

Bruna Benedusi: Ho iniziato dal Cross Country all’età di 6 anni con la squadra del mio paese. Alcuni maestri di MTB sono venuti a fare una piccola dimostrazione nella mia scuola per promuovere dei corsi e mi sono subito innamorata.

MBV: Ti ricordi la tua prima gara e com’è andata?

BB: La mia prima gara, sempre XC, categoria G3 a Caravaggio. Mi sembra di ricordare un parco enorme, o forse ero io ad essere molto piccola… è andata bene, tantissimo divertimento, un po’ di ansia per la prima gara e la prima vittoria. Ricordo di aver telefonato a casa per salutare mia mamma e ringraziare la nonna che mi aveva regalato la mia prima bici.

MBV: Il 2016 è stato un anno di soddisfazioni per te, con diversi successi tra cui l’Enduro Cup Lombardia ma soprattutto il titolo italiano Master di enduro. Ci racconti la tua gara di Sestri Levante?

BB: Davvero tante soddisfazioni in questo anno. Sono arrivata alla gara di Sestri molto determinata e con una buona preparazione. Non avevo mai girato sui trail di Sestri e quando l’ho provata la settimana prima è scattato subito qualcosa. Il giorno della gara sono partita molto decisa, la prima ps era quella che mi piaceva e mi preoccupava di più. Fortunatamente dopo qualche problemino sul primo trasferimento sono riuscita a riprendermi e a gestire al meglio il resto della gara.

WhatsApp Image 2017-02-24 at 12.11.12

MBV: Perché una biker sceglie l’enduro?

BB: Enduro perché c’è tutto, in questi anni mi ha portato tantissime soddisfazioni, moltissima fatica ma soprattutto tanti amici. Ho conosciuto persone fantastiche. Ultimamente il numero di donne che fanno enduro è aumentato tantissimo ed è veramente un grandissimo piacere poter condividere tante esperienze con altre ragazze che come me amano questo sport.

MBV: Ti abbiamo visto anche agli italiani di downhill ad Abetone, dove hai staccato il miglior tempo nelle qualifiche, ma poi cosa è successo in gara?

BB: Esatto, prima gara di DH dopo un bel po’ di anni che non ne facevo. Qualifiche andate decisamente bene, ero lì giusto per provare ed ero davvero molto soddisfatta della giornata di sabato. In gara sono partita bene, ho iniziato a spingere un po’ di più e stavo facendo sicuramente un buon tempo… purtroppo nella parte finale una brutta caduta mi ha tenuta ferma quasi per un minuto e ho concluso con un secondo posto.

MBV: Hai un tuo idolo nel mondo delle corse?

BB: Ho sempre adorato Manon Carpenter, l’ho seguita negli anni e in un certo senso siamo un po’ cresciute insieme. Abbiamo solo tre anni di differenza e l’ho sempre vista un po’ come una guida.

WhatsApp Image 2017-02-24 at 12.30.53

MBV: Normalmente quanto tempo dedichi all’allenamento?

BB: Cerco di combinare lavoro e allenamenti al meglio. Durante la settimana faccio principalmente allenamenti indoor, soprattutto nel periodo invernale. Nel weekend invece sono sempre in giro a fare enduro o in qualche bike park.

MBV: Ci descrivi la bici che utilizzerai in questa stagione?

BB: Questa stagione avrò l’onore di guidare una Saracen Ariel, un vero sogno. Con il supporto di Marzocchi e Fox per quanto riguarda le sospensioni. Cerchi DRC, componenti MPM-Tech, BikeRibbon e Madflap. Una bici fantastica con cui ho avuto subito un grandissimo feeling e per cui devo ringraziare il mio mitico meccanico Tyrone e i ragazzi di Accumotor.

IMG-20170121-WA0023

MBV: Quali obiettivi ti poni per quest’anno?

BB: Per questa stagione con il mio nuovo Team Raptors l’obiettivo principale è quello di riconfermare il titolo italiano nell’enduro, fare un buon piazzamento nel circuito Superenduro e l’italiano di DH.

MBV: Grazie dell’intervista Bruna ed in bocca al lupo per questa nuova stagione!

caldirock



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *