Internazionali d’italia Series – #1 & Veneto Cup – #2: dominio Bianchi con Kerschbaumer e Gehbauer a Maser

Comunicato stampa

 

Pubblico e tifo da stadio per una gara già entrata nella storia del Cross Country Italiano. Partenza avvenuta alle 14.30, sei i giri da compiere su un tracciato di 5 km, 114 i partenti.

partenza

Fin dalle prime battute sono tre atleti della Bianchi a imporre il ritmo, ma al secondo giro, Luca Braidot campione italiano in carica, s’infila nel terzetto. Da questo momento sono in tre al comando, Braidot, Kerschbaumer e Gehbauer.

I tre procedono dandosi regolarmente il cambio, solo verso la fine Braidot inizia a dare segnali di stanchezza. Nelle posizioni di rincalzo, Nicolas Pettinà rientra su Gutierrez. Proprio quando manca mezzo giro alla fine, Braidot “Finisce la benzina“ e viene raggiunto da Gutierrez e Pettinà. Tutti col fiato sospeso per il terzo gradino del podio che si aggiudica, in volata, Ivan Alvarez Gutierrez su Pettinà.

Alexander Gehbauer, austriaco classe 1990, da tre anni in forza al Team Bianchi i.idro Drain, ha recentemente vinto il titolo nazionale di ciclocross e nel suo palmares spicca il nono posto alle olimpiadi di Londra. Ecco cosa ci racconta il team managerMassimo Ghirotto di lui: “Alexander esce da un periodo molto difficile, lo scorso anno è stato operato di appendicite quasi peritonite. Per questa ragione ha una gran voglia di riscatto. E‘ un ragazzo talentuoso, mi è sempre piaciuto ancora dai tempi delle prove di Coppa Under23 quando lottava assieme a Gerhard, Non teme la fatica e lavora tantissimo, ora parte in ritiro a Tenerife per tre settimane. Gerhard e Alexander è una coppia che ci darà molte soddisfazioni. Oggi sono arrivati insieme, hanno vinto entrambi, sicuramente si sono parlati perché solo uno doveva e poteva essere il vincitore“.

arrivo Bianchi

E‘ stata una gara dura – commenta Alexander – ma non abbiamo avuto grossi problemi a controllare Luca Braidot che comunque è andato molto forte

Gerhard Kerschbaumer:“Sapevo di star bene oggi come anche che Luca Braidot era l’uomo da battere. Non è stato facile mantenere la testa della corsa, ho spinto sempre al massimo. Il percorso l’ho preferito allo scorso anno perché era più tecnico e lineare“.

Ivan Alvarez Gutierrez (Team Selle San Marco Trek), terzo classificato:“Sono un corridore che riesce a dare il meglio sulle lunghe distanze ma ci tenevo molto a far belle figura alla gara del mio sponsor Gaerne. Mi sono allenato molto in quest’ultimo periodo su percorsi da Cross Country, purtroppo quest‘anno c’erano meno salite e discese più tecniche. Ad ogni modo ho raggiunto lo stesso il mio obiettivo: arrivare sul podio! Non so quali saranno i mei prossimi programmi, Marathon o Cross Country? Vedremo!“

Presente alle premiazioni anche il patron del noto brand Gaerne, title sponsor dell’evento, Ernesto Gazzola: “E‘ stata una manifestazione straordinaria, mai visti così tanti giovani e questo ci dà molta fiducia. I ragazzi del Mtb Club Gaerne sono bravissimi e noi continueremo a sostenerli“.

Premiazione Open

Il Mtb Club Gaerne ringrazia la protezione civile, i radioamatori, il gruppo sportivo di Crespignaga e l’Associazione GEM.

Ricordiamo che la gara era valida come prova di apertura degli Internazionali d’Italia Series e Grand Prix d’Inverno.

Classifiche complete qui.

Il prossimo appuntamento degli Internazionali d’Italia è per l’11/12 Aprile a Montichiari (BS) mentre per la Veneto Cup bisogna attendere solo fino al 29 Marzo per il Trofeo Astoria Vini a Vidor (TV).

(Photo credit: Alessandro Billiani)