Internazionali d’Italia, possibile addio alla Montagnetta




Comunicato stampa

Gli intollerabili episodi della tappa di Milano del 12 Marzo mettono in discussione il ritorno della MTB al Monte Stella: “Ad oggi, non esistono le condizioni per un evento a Milano nel 2018”.

montagnetta_milano

Pochi giorni sono passati dalla seconda tappa degli Internazionali d’Italia Series alla Montagnetta di San Siro, a Milano, che ha lasciato un sapore agrodolce al palato degli organizzatori del circuito, CM Outdoor Events. Se infatti domenica 12 Marzo migliaia di spettatori hanno assistito a gare di altissimo livello tecnico, con i successi di atleti di scala internazionale come Florian Vogel e Maja Wloszczowska, è impossibile chiudere gli occhi su tutto quanto a Milano è accaduto, e non sarebbe dovuto accadere.

Il riferimento è, ovviamente, agli odiosi tentativi di sabotaggio compiuti da ignoti, che spargendo chiodi e puntine in diversi punti del percorso hanno messo a repentaglio la sicurezza degli atleti e la regolarità delle gare. Non solo: numerosi sono stati, infatti, i furti e gli scassi che hanno provocato gravi danni a team, atleti, spettatori e addetti ai lavori nelle due giornate della Montagnetta.

E’ avvilente vedere il tanto lavoro profuso per questa tappa svilito da gesti criminali – spiega Michele Mondini di CM Outdoor Events, – se possibile ancor più considerando la grande soddisfazione di atleti, team, sponsor e spettatori sulla riuscita tecnica dell’evento, e sulla sua partecipazione. Credo che in soli due anni, anche grazie all’impegno di Novagli Bike, la Montagnetta MTB abbia saputo affermarsi fra gli appuntamenti più attesi della stagione, anche grazie al contesto cittadino che rende questa gara unica nel suo genere.

Tuttavia – prosegue Mondini – i grandi eventi funzionano fintanto che attorno ad essi si consolida l’impegno di tutti, organizzatori e istituzioni, per garantirne non solo la buona riuscita, ma anche la piena tutela e soddisfazione di tutte le componenti coinvolte. Purtroppo, abbiamo dovuto registrare come – pur nella piena consapevolezza dei rischi esistenti – la forza pubblica non abbia profuso un impegno sufficiente a garantire condizioni di tranquillità e sicurezza per atleti, squadre e spettatori.

Inevitabile, quindi, da parte del primo circuito italiano del settore fuoristrada, compiere serie valutazioni sul futuro prossimo dell’evento. “Come Internazionali d’Italia Series, non possiamo né vogliamo tollerare quello che è accaduto a Milano” – aggiunge Luca Carton di CM Outdoor Events. “Abbandonare Milano sarebbe una scelta dolorosa ma, quantomeno ad oggi, non esistono le condizioni necessarie perché un evento di Internazionali d’Italia Series possa tenersi alla Montagnetta. A meno che queste condizioni non vengano garantite in tempi e modi adeguati, nel 2018 il circuito non tornerà al Parco Monte Stella.”

Nel frattempo, il circuito si prepara alla terza tappa di questa edizione, il Trofeo Delcar a Montichiari di Domenica 2 Aprile: Marco Aurelio Fontana e Serena Calvetti tenteranno di difendere il primato in classifica nell’unica prova italiana di categoria HC, che ancora una volta vedrà alla partenza grandissimi nomi del pianeta MTB, a cominciare dal due volte campione olimpico Julien Absalon.

(Photo credit: Elena Martinello)

IT - 728x90

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *