Inizia la fase due per la Valcavallina Superbike



COMUNICATO STAMPA – L’incantevole e suggestiva cornice del Ristorante Castello degli Angeli ha celebrato, nella serata di venerdì scorso, il primo importante appuntamento che scandisce l’ormai avviata manovra di avvicinamento della Valcavallina Superbike alla data del 1º giugno quando si svolgerà il campionato italiano marathon 2014.

Una serata di gala che ha chiuso ufficialmente il ritiro collegiale degli atleti della nazionale marathon svoltosi proprio per testare, in anteprima esclusiva, il nuovo percorso di 80 km e 3200 mt di dislivello che assegnerà le maglie tricolori di specialità. Dopo le ricognizioni ed i primi commenti positivi degli azzurri ora gli uomini della Valcavallina hanno la certezza che la strada intrapresa è quella giusta, che quanto fatto in questi nove anni di attività porterà i risultati voluti e che a giugno si potrà celebrare un evento unico nella storia della manifestazione bergamasca.

NAZIONALI

Per noi è stato un onore avere ospiti il tecnico Pallhuber ed i bikers azzurri – ha commentato il dott. Andrea D’Alessio, presidente dell’associazione sportiva – questa serata chiude ufficialmente la prima fase dei preparativi ed ora entriamo con entusiasmo nella seconda. Un grazie a tutti gli sponsor che ci sostengono e rendono possibile tutto questo ed un grazie all’amico Giancarlo Magri che con tanta passione e dedizione sta coordinando magistralmente la macchina organizzativa composta dai tanti volontari del Valcavallina Superbike Team.”

Parole di elogio anche da parte del CT della nazionale Hubert Pallhuber che, durante la serata, lancia segnali importanti a tutti i bikers che vorranno ambire al titolo nazionale: “Il tracciato è molto completo. Non siamo sulle Dolomiti e non abbiamo il terreno lavico della Sicilia, ma questo tracciato non ha nulla da invidiare a quanto fino ad ora siamo stati abituati a vedere. La Valcavallina Superbike sarà un palcoscenico di tutto rispetto, completo e assolutamente da non sottovalutare. Lunghe salite, a tratti molto impegnative, e passaggi tecnici che non lasciano respiro sino a pochi metri dal traguardo. Qui vincerà certamente il più forte e l’atleta più completo.”

SERATA

Della stessa idea anche gli azzurri che non si vogliono sbilanciare in previsioni e pronostici, consapevoli che il 1º giugno sarà una battaglia a viso aperto dove nessuno parte favorito. “Qui tutto può accadere – commenta il campione italiano in carica Tony Longo, I.Idro Drain Bianchi – le edizioni passate parlano chiaro, non ci si può rilassare sino a quando non si taglia il traguardo. Una gara tanto lunga e ricca di difficoltà che è difficile trovare anche un punto in cui sia possibile programmare un attacco. Correremo tutti a vista, ogni metro sarà fondamentale per poter puntare alla maglia.”

Ora la macchina organizzativa apre ufficialmente la fase due che condurrà diretta alla fatidica data. Il tracciato verrà completamente rimesso a nuovo, segnalato e messo in sicurezza, mentre tutti i tasselli del puzzle tricolore iniziano ad unirsi. “A metà aprile la presentazione ufficiale dell’evento – commenta Giancarlo Magrida li in avanti sentiremo crescere la febbre del campionato italiano marathon. Abbiamo ancora tante sorprese da svelare, un motivo in più per non mancare a questa grande festa delle ruote grasse.”

Per restare aggiornati sull’attività della nazionale marathon in ritiro sul tracciato della Valcavallina Superbike, cliccate “Mi Piace” e seguiteci sulla nostra pagina Facebook: Valcavallina Superbike

www.vacavallinasuperbike.com

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *