In test: WTB Volt Team



WTB, “Wilderness Trail Bikes”, senza ombra di dubbio è uno dei marchi storici del mountain biking ed è sicuramente tra i primi posti della lista di preferenze quando si parla di selle. Nel catalogo dei prodotti WTB, infatti, oltre a coperture, manopole, cerchi ed accessori, vi è anche una vasta gamma di selle. Abbiamo testato la Volt Team, un modello indirizzato al cross country.

DSCN1672

Descrizione

La Volt è declinata in quattro versioni: SLT, Team, Pro e Race, differenziate tra loro per il materiale utilizzato per il rivestimento ed il carrello, mentre lo scafo e le forme restano invariate.

DSCN1673

E’ una sella caratterizzata da una linea sottile e da un’imbottitura compatta, derivata dai modelli Silverado e Devo. La punta leggermente inclinata in basso è stata progettata per favorire l’avanzamento in punta di sella per affrontare quei tratti ripidi in cui si rende necessario caricare l’avantreno per non perdere aderenza. La coda leggermente sollevata, invece, ha lo scopo di fornire stabilità nelle salite ripide laddove non serva avanzare nella seduta. La quantità di imbottitura è stata prevista per poter affrontare un’intera giornata in sella, tipico caso che si presenta, ad esempio, per le gare di lunga durata come le marathon o le 24 ore. Particolare caratteristica del modello Volt, inoltre, è il cosiddetto “Love Channel”, ovvero l’incavo realizzato al centro della superficie di appoggio, che ha lo scopo di ridurre la pressione al perineo e non ostacolare, quindi, la circolazione sanguigna. Tuttavia tale pressione viene ridotta anche dalla forma appiattita dello scafo, mentre l’imbottitura è realizzata in DNA, un materiale a memoria di forma, proprietario di WTB.

DSCN1675

Per quanto riguarda le dimensioni esse sono abbastanza contenute, avendo una lunghezza di 265 mm e una larghezza di 133 mm.

La versione Team che abbiamo testato si differenzia dalle altre versioni per il carrello in titanio, la superficie rivestita in pelle e gli angoli in kevlar, oltre che per il peso che è di 229 grammi. In vendita al prezzo di € 105,00.

Nel video seguente, del sito WTB, una descrizione di questa sella da Mark Weir.

 

Info: www.wtb.com

Distributore per l’Italia: www.matra.tv.it

 

Il test

Il montaggio della Volt è stato molto semplice, favorito anche dallo spazio compreso tra il carrello e lo scafo, abbastanza ampio da consentire un’installazione senza alcuna difficoltà.

DSCN1881

Sin dalla prima seduta si percepisce la qualità dei materiali impiegati. Non si avvertono scricchiolii di nessun tipo e abbiamo apprezzato, inoltre, il rivestimento in pelle che presenta una specifica lavorazione antiscivolamento nella seduta e i pannelli laterali in kevlar antistrappo.

DSCN1889

In fase di pedalata si avverte un ottimo comfort, a confronto con altre selle ad uso XC racing, senza che questo, però, faccia venir meno il giusto sostegno nel momento in cui occorre spingere sui pedali. La punta inclinata in basso favorisce in maniera efficace l’avanzamento in punta di sella quando necessario, mentre la coda leggermente sollevata fornisce effettivamente quel supporto in più nelle lunghe salite, quando si preferisce restare “in posizione”.

DSCN1883

Il “Love Channel” studiato da WTB fa egregiamente il suo lavoro e, nonostante la destinazione d’uso, la rende una sella davvero confortevole. Questa caratteristica, insieme alla qualità dei materiali, fanno, in definitiva, della Volt un’ottima sella per un uso dal cross country al trailride.

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati