In 700 domani al via della 1^ Passo Buole Xtreme

Comunicato stampa

Sono stati i giovani campioncini del futuro ad aprire questo pomeriggio l’intenso fine settimana che Ala e la Vallagarina dedicano alla Mountain Bike con la Passo Buole Xtreme. Nella mini Passo Buole si è gareggiato in centro alla città del Trentino meridionale senza affanno e senza l’agonismo sfrenato, a cura del GS Vigili del fuoco del Trentino. E sempre il parco Perlè ha successivamente ospitato il Nutella Party e il Gelato Party di Mondo Frutti. Un momento di allegria per tutti.

Domani la musica sarà ovviamente differente. Sono in 700 a cercare la gloria nella prima edizione della nuovissima Gran Fondo che propone partenza e arrivo in centro ad Ala ed una tracciato di 43 chilometri lungo le rampe di passo Buole e rientro da Rom e la Valle dei Ronchi.

In campo maschile in confronto sarà soprattutto tra il già campione mondiale master Ivan Degasperi e Gianluca Boaretto (Team Todesco), Tony Longo (Idro Drain Bianchi), Ivan Pintarelli e Stefan Ludwig (Team Bsr), Andrea Righettini (Focus XC Italy) e Tarcisio Linardi (Unterthuner). Tra le donne sfida aperta tra la campionessa tricolore Lorena Zocca (Sc Barbieri) e la trentina Lorenza Menapace. Da segnalare la presenza del campione olimpico di sci nordico Fulvio Valbusa (Torino 2006).

Abbiamo un tracciato adrenalinico e spettacolare. Il gran lavoro dei giorni scorsi ha dato il suo risultato e il sole degli sole degli ultimi giorni ci ha aiutato” commenta Marco Emanuelli, responsabile tecnico. Commenti estremamente positivi in serata sono arrivati dagli atleti a cominciare da Zocca e Menapace.

La partenza (ore 10) e l’arrivo sono posti in Piazza San Giovanni, in centro ad Ala. Inizialmente è previsto un tratto con neutralizzazione e il trasferimento dietro Safety car. Poi per i settecento iscritti inizierà il confronto vero verso il Santuario di San Valentino, la successiva discesa e l’inizio dell’ascesa a Passo Buole.

Siamo soddisfatti del lavoro di questa prima edizione – dice il Gm Stefano Mellarini – e anche della convinta adesione dei bikers di Trentino-Alto Adige, Veneto, Emilia e Lombardia. Possiamo già parlare di scommessa vinta sia sotto il profilo delle iscrizioni, sia della visibilità, sia ancora del totale coinvolgimento delle realtà di Ala. Avere un numero maggiore di partenti ci avrebbe creato notevoli problemi. Invece siamo pronti per questa sfida che ha già raccolto l’attenzione dei media. Il resoconto della gara sarà proposto da Rai, Gazzetta TV, Sport Italia e da un network di duecento TV in tutt’Italia”.

Vincere la prima Pbx è entrare nella storia. Coinvolti nell’organizzazione sono alcune realtà storiche di Ala che oggi sono state oggetto di visite a cura dell’associazione i Vellutai di Ala a cominciare dalla chiesetta di San Pietro in Bosco dove la tradizione vuole che siano convolati a nozze la principessa Teodolinda di Baviera ed il re dei Longobardi Autari.

Il centro ha ospitato nel pomeriggio una lunga e apprezzata serie di iniziative esposizione di bici storiche a cura di Memores, il raduno e la sfilata delle Fiat 500 a cura dell’associazione Cincent Trentino, l’esposizione di Vespe storiche a casa Benatti a cura del Vespa Club Mezziveloci, la ristorazione a cura della Pro Loco (ristorazione), gli assaggi di vino a cura di Euposia (assaggi di vino) e la mostra fotografica Grande Guerra nella sala Bruno Coser in biblioteca

E il C.O. ha poi utilizzato la storica locanda ex Luna Piena, in via Carrera per la raccolta e controllo delle iscrizioni; il cortile di palazzo Angelini, in piazzetta gen. Cantore, con il suo portale monumentale tra i più grandi del Trentino, per la distribuzione dei pacchi gara. E’ definito “dei Quattro Imperatori” poiché nel corso dei secoli vi soggiornarono quattro Imperatori del Sacro Romano Impero: Carlo V d’Asburgo, Massimiliano II d’Asburgo, Carlo VI e Giuseppe II d’Asburgo (figlio dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria e fratello della Regina Maria Antonietta di Francia).

Il giardino di Palazzo Taddei-Scherer, che richiama il Quattrocento veneziano, sarà sede del pasta party post gara. La Pbx chiude il Circuito Lessinia Tour 2015 che ha già visto disputarsi negli scorsi mesi altri quattro appuntamenti di spicco: Granfondo Tre Valli (22 marzo) a Tregnago; Granfondo del Durello (26 aprile) a San Giovanni Ilarione; Soave Bike ( 31 maggio) a Soave e Lessinia Legend (26 luglio) a Bosco Chiesanuova.

www.passobuolextreme.com www.facebook.com/passobuolextreme