Il Trek-Selle San Marco con due team per la Cape Epic 2017




Comunicato stampa

Il Team Trek-Selle San Marco è pronto alla grande sfida della Cape Epic 2017. Forte dell’esperienza maturata e degli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno la squadra neroaranciofluo affronta tra poche ore in Sudafrica il via della 14esima edizione della massacrante competizione a tappe in coppia. Lo fa con piena fiducia e la consapevolezza di aver dato il massimo in termini d’impegno nella marcia d’avvicinamento al prestigioso evento.

La Cape Epic è l’appuntamento dell’anno nel panorama internazionale delle “ruote grasse” e per lo spettacolo che sa offrire non a caso è definita “il Tour de France della mountain bike”. Qui ogni anno si sfidano i più forti biker al mondo, attraverso impegnativi percorsi che si snodano nella selvaggia regione del Western Cape.

All’ultimo abbiamo dovuto rivedere la composizione delle coppie – confessa il team coordinator Marco Trentin, in Sudafrica già da qualche giorno per seguire gli atleti del team –. Damiano Ferraro non è fisicamente al top della forma, dopo l’infortunio alla vertebra riportato durante la Brasil Ride. Così abbiamo deciso di affiancarlo all’altoatesino Fabian Rabensteiner. L’altra coppia sarà pertanto formata da Samuele Porro e da Alexey Medvedev, quest’ultimo campione nazionale russo nella categoria Marathon. I ragazzi sono fisicamente preparati, carichi sotto l’aspetto della motivazione e si augurano di poter ripetere i brillanti piazzamenti del 2016”.

Un anno fa Porro e Ferraro si aggiudicarono la quarta tappa e centrarono altri due terzi posti entrando nella storia della competizione come la prima coppia italiana a centrare il podio (anche se il gradino più basso) nella classifica generale finale.
Nei giorni che precedono il via della corsa spazio agli allenamenti e alle ricognizioni del tracciato di gara, oltre ad una pedalata promozionale organizzata dal distributore di Trek per il Sudafrica.

Come nel 2016 la Cape Epic prenderà il via domenica con un prologo di 26,750 km tra gli sterrati del Meerendal Wine Estate, per poi proseguire con due frazioni analoghe nei due giorni successivi, un centinaio di chilometri ciascuna con oltre 2.000 metri di dislivello. Più in generale la corsa sudafricana propone ai suoi pretendenti un totale di 691 chilometri suddivisi in sette tappe (oltre al prologo), per un totale di 15.400 metri di dislivello positivo.

La Cape Epic potrà essere seguita in differita su Bike Channel, canale 214 della piattaforma Sky: appuntamento tutte le sere alle 21.30, dal 19 al 26 marzo.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *