Il Franciacorta Oglio Cup svela i suoi retroscena

Comunicato stampa

franciacorta-oglio-cup-comunicato-andrea-matteo

Siamo ormai giunti al giro di boa di questo magnifico secondo anno, con grande soddisfazione possiamo dire di aver visto tanti sorrisi tagliare i traguardi delle prime quattro manifestazioni. In realtà i sorrisi li abbiamo visti nelle foto, perché durante le gare noi stavamo correndo (chi più forte e chi meno …). Il “dietro le quinte” del Franciacorta Oglio Cup porta i nomi di Matteo Baronchelli e Andrea Ferretti, due ragazzi, due amici di bici, due che la domenica si trovano insieme in griglia e durante la settimana si trovano davanti allo schermo di un PC progettando la comunicazione sui social network, rispondendo ai ciclisti che fanno le domande più disparate, sviluppando il sito internet per renderlo figo e facilmente fruibile, discutendo su quale foto caratterizzi maggiormente un evento e su quale parola possa essere più intrigante.

I servizi che il Franciacorta Oglio Cup vuol dare ai ciclisti non si fermano ai campi gara, noi vogliamo rendervi partecipi di un percorso lungo 8 mesi. La preparazione alle 8 tappe va fatta gradualmente: in primis facendo conoscere, passo dopo passo, tutti i dettagli dell’evento, poi, dopo la gara, pubblicando le classifiche (dell’evento e del circuito), le foto, il video ed il comunicato post-gara. Quelle parole che ancora fanno assaporare l’adrenalina sprigionata in una domenica mattina, magari bagnata o sfortunata, o forse ricca di soddisfazioni.

Come può un circuito essere bello e accattivante, senza che lo sia pure il suo portale verso i ciclisti? Un sito funzionale e invitante, divertente da scoprire e facile da usare. Utile per scaricare le tracce GPS dei percorsi, per andare a cercare quell’informazione che non ci  si ricorda, ma soprattutto per controllare la posizione in classifica dopo ogni tappa, verificare i progressi ottenuti.

Ci piace fare tutto questo perché, da ciclisti, ci piace essere “assistiti e coccolati” prima, durante e dopo una gara. Vogliamo realizzare, per tutti, quello che a noi piace ricevere. E’ un lavoro continuo e ricco di scadenze che, meglio precisarlo, non si ferma solo dietro il monitor di un computer … Per chi ancora non ha realizzato i nostri volti: siamo quelli che ci mettono la faccia nei video delle prove sul percorso; quei due che lo testano in anteprima per voi, o, se volete essere maliziosi, che lo vanno a testare per andare più forte in gara!