Gran spettacolo in Valdidentro con la Mapo Sprint Fat Bike Race

Comunicato stampa

FotoF
FotoF

In quel di Valdidentro, presso lo ski stadium – centro biathlon – pista Viola è andata in scena la prima edizione (sabato 2 gennaio) della “Mapo Sprint Fat Bike Race”, gara di mountain bike “fat”, ovvero dall’inglese “cicciona”, con coperture e ruote “oversize”.

L’anno 2016 è iniziato sotto la “buona stella” per questa vallata (complice anche la fitta nevicata che ha fatto da cornice alla bella manifestazione) sempre pronta ad accogliere le novità sportive in tema di sport outdoor. Un centinaio gli iscritti che si sono dati battaglia a suon di pedalate fin dalle battute inziali per la qualificazione in stile sci di fondo. Infatti, questa “sprint” ha ricalcato proprio la gara della disciplina nordica con le stesse regole di una “race” di fondo. Perciò qualificazioni (passavano al turno successivo solo i primi trenta che a loro volta venivano suddivisi in cinque batterie ognuna da sei biker) e a seguire la battaglia vera e propria per superare il turno, attraverso gli “step” successivi per arrivare ai “quarti” ed infine alla semifinale ed alla finale; per la “femminile” solo semifinale e finale, visto e considerato che ai nastri di partenza erano solo una quindicina le “quote rosa”.

Questi i nomi ed i cognomi (maschile) che vanno ad impreziosire il nuovissimo albo d’oro. Nicola Martinelli, giovane talentuoso biker “stradista” della Valdidentro (tempo qualifica 2’ 32”,8), secondo il livignasco Nicolas Bormolini (sportivo a tutto tondo) con “qualifica” di 2’ 29”,9 e terzo il grosino Christopher Sala con qualifica di 2’ 31”,5; al quarto ed al quinto posto, rispettivamente, il gemello Bormolini, Tomas (Livigno) e il forte fondista e biatletaChristian Martinelli di Valdidentro. Seguono, nell’ordine, dal sesto al quindicesimo i seguenti atleti: Nicola Pozzi, Andrea Martinelli, Daniele Schena, Cristian Pozzi, Matteo Compagnoni, Lino Mosconi, Alan Martinelli, Alessio Martinelli, Daniele Compagnoni e Riccardo Romani.

A seguire molti altri che non hanno voluto mancare alla “prima” (per le classifiche ufficiali complete visitare il sito: www.valdidentro.net) di un evento unico – nel suo genere – in Alta Valtellina ed in tutto il panorama provinciale e regionale.

Da ricordare anche le “quote rosa”, ovvero la categoria femminile. La migliore, in assoluto, nemmeno a dirlo la forte atleta dello Sci Club Alta Valtellina (attualmente leader in Coppa Italia fondo Under 23), Jael Compagnoni (tempo di qualifica 2’ 50”,7), seconda e terza rispettivamente, Francesca Dei Cas (3’ 08”,7) e Rebecca Bianchi (3’ 14”,8) – anno di nascita 2002; quarta Laila Compagnoni (gemella di Jael) e quinta Sara Marenghi (anno di nascita 2003). Dalla sesta alla sedicesima seguono: Letizia Capitani, Emilia Spiller (anno di nascita 2003), Marianna Bradanini, Greta Martinelli (anno di nascita 2003), Virginia Cafaro, Francesca Rastelli, Stefania Villa, Anna Pedranzini, Laura Bellasio, Teresina Bormetti e Claudia Martinelli.

Organizzazione Pro Loco Valdidentro, in collaborazione con Mapo Bike (Aurelio Martinelli, ideatore e promotore), Comune di Valdidentro, Sci Club Alta Valtellina e Cooperativa Valdidentro per l’innevamento della pista Viola.