Giro della Campania Off Road – #1: la pioggia non ferma Pasquale Sirica alla GF di Montevergine

Comunicato stampa

17155612_999885253475177_7000551152023019716_n

La gran fondo di Montevergine è ufficialmente cominciata sabato, quando nel primo pomeriggio numerosi team si sono affollati presso la Pro Loco di Monteforte per il ritiro dei pettorali. Nell’attesa si discuteva sulle pessime previsioni meteo per l’indomani. Smartphone alla mano, alcuni cercavano conforto in qualche sito benevolo, ma nulla di tutto ciò. Tutte le notizie convergevano nella più nefasta previsione.

Così la macchina organizzatrice di Linea Bici capitanata da Marcello Iannaccone ha messo in campo il piano B che prevedeva “gara bagnata” l’indomani ci sarebbe stata pioggia e fango. La notte è trascorsa in trepidante attesa, ma alle prime luci dell’alba, nuvoloni grigi sono comparsi sopra Montevergine e dai mezzi di ricognizione saliti in quota giungevano brutte notizie. Con una visibilità ridotta a pochi metri si è optato di dirottare la gara sul percorso ridotto di 24 km con 900 metri di dislivello da ripetersi per 2 tornate. Alle 9.45 i 420 bikers, provenienti da tutto il centro sud, coperti di mantelline e plastiche di fortuna, hanno mosso i primi colpi di pedale dal viale Modestino al centro di Monteforte.

Da subito in testa si è avvantaggiato uno scatenato Pasquale Sirica (Cicloò Bike Team) incurante della pioggia che subito dopo la partenza è iniziata a cadere copiosa ha imposto un ritmo proibitivo per gli avversari. Alle sue spalle a guidare l’inseguimento si è posto il pugliese di adozione Ivan Pastushenkov (Team Eurobike). Il percorso dopo pochi chilometri per la pioggia incessante è diventato un inferno di fango costringendo i bikers a vere acrobazie per rimanere in sella. Ma l’Elite Pasquale Sirica ha letteralmente danzato sul fango concludendo il doppio giro con il tempo di 2 ore 39 minuti. Alle sue spalle Pastushenkov è riuscito solo a contenere il distacco entro i 10 minuti. Al terzo posto è giunto Stefano Lisi (Chialà Cycling Team Locorotondo) comunque entrambi vincitori rispettivamente delle categoria ELMT ed M1.

Dopo il transito dei primi 20 l’organizzazione allertata dalla protezione civile ha neutralizzato il secondo giro ponendo così fine a quella che per molti stava diventando una odissea. Per la cronaca sul doppio giro hanno vinto nelle rispettive categorie Di Cristo Palmerino M2 e Salvatore Carlo M3 entrambi portacolori del Vesuvio Mountain Bike e Napolitano Santolo M4 del Cicloò Bike Team. Sul giro singolo invece i vincitori sono stati Zannini Mirco, categoria ELMT (il triciclo Sidicino) Di Capua Pasquale, categoria MJ (Team Giuseppe Bike) Pegna Arturo, categoria JU (Pedale Arianese) Romano Diego Antonio, categoria M1 (Cicli Romano) Ceccarelli Francesco, categoria M2 (Foder Bike team) Parlato Vincenzo, categoria M3 (Team Giuseppe Bike) Ceparano Antimo, categoria M4  (Team Over The Top Bike) Ruggiero Luciano, categoria M5 (MC Extrem Bike) Radesca Emilio, categoria M6 (Bike in Tour Vallo di Diano) Panagrosso Ferdinando categoria M7 (Cicloò Bike team) Nacca Gaetano categoria Under 23 (Ro.Ca.) Nelle categorie femminili prima a giungere al traguardo è stata la calabrese del team Cicli Cima Molinaro Lumina Ionella che ha preceduto Tropeano Patrizia (Rionero Il Velocifero) prima nella categoria MW2 e D’anna Maria Grazia (Rokka Bike) mentre nella categoria MW1 ha vinto Di Lorenzo Marzia (Team Bike Maddaloni).

Subito dopo il traguardo gli eroi di Montevergine, dalle facce stravolte coperte di fango increduli di aver completato una gara davvero dura si sono potuti ristorare con un tazza di the caldo, le docce ed il pasta party prima di passare alla cerimonia delle premiazioni. La parata dei vincitori si è aperta con la vestizione delle maglie dei primi 2 leader assoluti maschile e femminile del Giro della Campania Off-road 2017 che sono rispettivamente Pasquale Sirica e Molinaro Lumina leonella. Una nota di marito va alla squadra vincitore della speciale classifica riservata ai team Motorsprint Carbonari Bikers che sono saliti sul podio accompagnati dal loro inno ufficiale. La gara era anche aperta per la prima volta ufficialmente alla categoria E-Bike che è stata vinta da Minelli Rosario (Passion Bike) secondo è giunto Castielo Luigi (Motorsprint Carbonari Bikers) e terzo Imbriani Umberto (ASD le Due Ruote).

Classifiche complete

Prossima prova il 12 marzo con la Granfondo delle Colline Moianesi a Moiano.