Ancora un arresto: fermato sull’autostrada A4 un furgone con 41 bici rubate



E’ stato arrestato un cittadino della ex Jugoslavia. Qualche giorno fa aveva fatto razzia in un negozio del bolognese. Trovate anche cinque grandi saldatrici industriali e tre carrelli porta attrezzi. Il valore della merce è stimato di circa 100 mila euro.

Durante alcuni controlli del territorio una pattuglia della polizia stradale di Palmanova, in servizio di vigilanza lungo l’autostrada A4, nei pressi di Gonars, ha fermato e controllato un furgone che viaggiava in direzione di Trieste. Gli agenti hanno scoperto all’interno ben celati in sacchi di plastica 41 nuovissime biciclette da corsa e mountain bike di varie marche prestigiose, tutte smontate in varie parti al fine di consentire meglio lo stoccaccio e l’occultamento.

Inoltre nella parte posteriore del mezzo trovavano posto cinque grosse saldatrici industriali e tre carrelli porta atrezzi.

Considerato che il conducente Vidak Sandor nato nell’ex Jugoslavia, 37 anni, e residente a Casalecchio di Reno (Bo) non era in grado di documentare il regolare acquisto di quanto trasportato, la squadra di polizia giudiziaria di Palmanova ha avviato immediate indagini al fine di verificare la provenienza della merca, accertando che la maggiorparte delle biciclette erano state rubate da una ditta di Calderara di Reno (Bo) nella nottata del 1 febbraio (per un valore denunciato di 35 mila euro).

Il valore complessivo dell’intera merce rinvenuta si aggira sui 100 mila euro.

L’autista del furgone è stato arrestato e il mezzo sequestrato.

 

Fonte articolo stampa: messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *