EWS arriva sulle montagne rocciose del Colorado per il quinto round

Comunicato stampa

L’Enduro World Series attraversa l’Oceano Atlantico questa settimana per lo Yeti Cycles Big Mountain Enduro presented by Shimano ad Aspen-Snowmass.

La prima gara nordamericana dell’anno si disputerà tra le montagne più alte degli Stati Uniti, in un resort simbolo come quello di Aspen – Snowmass in Colorado.

Ad aspettare i 450 rider, due giorni di gara e 6 prove speciali, tutte ad oltre 3000 metri di quota. Grazie agli impianti di risalita il dislivello in salita sarà di poco più di 500 metri ma, a questa altezza, anche brevi salite possono rivelarsi estremamente dure. Ma con gli oltre 4500 metri di discese sui classici singletrack del Colorado come ricompensa, ne varrà sicuramente la pena!

Nella competizione maschile l’unica domanda che ci poniamo è: qualcuno sarà in grado di arrestare Richi Rude? Il rider del team Yeti Fox Shox ha vinto 3 gare su 4 in questa stagione di successi consolidando la sua leadership meno di due settimane fa a La Thuile, vincendo con un distacco di oltre un minuto e mezzo. Non ci sarà Sam Hill (Chain Reaction Cycles Paypal) questa volta ad inseguirlo, ma a dargli filo da torcere atleti come Damien Oton (Devinci Global Racing) e Florian Nicolai (Rocky Mountain Urge bp), rispettivamente al secondo e terzo posto in classifica e che faranno il possibile per impedire al campione americano di aggiudicarsi un’altra vittoria.

Favorita tra le donne è Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Team), dominatrice della categoria per tutta la stagione e che sembra non mostrare segni di cedimento. Ma non avrà vita facile, con la sua principale rivale Isabeau Courdurier (SUNN) a darle la caccia, così come Anneke Beerten (GT Factory Racing), di ritorno dopo uno stop per motivi di salute. A minacciare Cecile anche qualche volto nuovo tra cui Casey Brown (Trek Factory Racing) e Andreane Lathier Nadeau (Rocky Mountain Urge bp), entrambe salite sul podio alla loro prima esperienza in una gara EWS e con tutte le carte in regola per per ripetere l’impresa ad Aspen.

unnamed (1)

Tra gli Under 21, Adrien Dailly (Lapierre Gravity Republic) è sempre l’uomo da battere. Il giovane francese si è decisamente fatto notare nell’ultimo round a La Thuile, finendo il primo giorno di gara con un tempo che lo avrebbe visto conquistare un terzo posto nella classifica assoluta. Ma sicuramente il suo collega Sebastien Claquin (Rocky Mountain Urge bp) non abbasserà la guardia e continuerà a spingere duro. Ed entrambi dovranno guardarsi dagli attacchi dei 40 U21, il più alto numero di atleti in questa categoria mai visto. Karim Amour continua ad essere in testa tra i Master e anche ad Aspen lo ritroveremo allo start come il favorito nella sua categoria.

Brandon Ontiveros di Big Mountain Enduro: “Noi di Big Mountain Enduro non vediamo l’ora di mostrare al mondo cos’è il riding in Colorado, in particolare i lunghi percorsi che abbiamo messo insieme per il 2016. Quest’anno ad attendere i rider ci saranno speciali molto fisiche e sentieri nuovi e naturali che rappresenteranno una sfida all’ultimo sangue e metteranno in mostra alcuni dei percorsi più veloci della stagione EWS 2016.”