European Enduro Series – #4: Reiser e la Richter, successo alla Paganella. Italiani in evidenza




Tra il Lago di Molveno e la Paganella si è svolta lo scorso week end la quarta prova del European Enduro Series.

Una gara su 5 prove speciali abbastanza combattute, che alla fine ha visto primeggiare il tedesco Markus Reiser, che con due prove speciali vinte ha terminato con un minuto di vantaggio sul connazionale Fabian Scholz.

MS_050915_EES_MOLV_REIS_1400

Dieci secondi più dietro termina lo svizzero Rudolf Biedermann. Quarto posto per il ceco Michal Prokop, davanti al sammarinese Nicola Casadei.

MS_050915_EES_MOLV_PRIZE_1865

Buona la partecipazione degli italiani, con Martino Fruet che ha concluso al 7° posto e, a seguire, Denny Lupato 9°, Dennis Tondin 10°, Marco De Col 12°, Philip Walder 19°, Nicola Zortea 21°, Alessandro Basso 24°, Davide Carton 25°, Stefano Udeschini 26° e Nicolò Bonardi 29° a chiudere la top 30 degli Elite.

Poche le donne in gara e nessuna italiana, con la tedesca Raphaela Richter che non ha avuto particolari problemi a mettere in riga le avversarie vincendo quattro delle cinque prove speciali previste ed ottenendo il successo finale con un vantaggio di 2 minuti sulla connazionale Lisa Policzka. Terza posizione per la svizzera Monika Buchi.

MS_050915_EES_MOLV_PRIZE_1824

E veniamo alle altre categorie, dove tra i Junior si segnala l’ottimo 2° posto di Simone Invernizzi ed il 4° di Jacopo Fusco. Tra i Master 30+ il 5° posto di Marco Fumagalli seguito subito da Valentino Farinola. Tra i Master 40+ la vittoria di Dimitri Modesti, con il 4° posto di Marco Dorigatti ed il 5° di Diego Ballarini. Tra i Master 50+ si segnala una doppietta tutta italiana, con la vittoria di Carlo Zortea davanti a Roberto Masciadri. Infine tra gli Amatori il 5° posto di Francesco Zamboni.

11947744_10206726697318577_6690392258902001039_o

Classifiche complete qui.

Il prossimo ed ultimo appuntamento è in programma per il 17-18 ottobre a Benalmadena – Malaga, in Spagna.



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *