Enduro Winter Trophy – #3: Von Klebelsberg, esordio di successo a Sestri




Sestri Levante, in provincia di Genova, ha ospitato oggi la terza prova dell’Enduro Winter Trophy, circuito invernale di gare enduro che si svolge interamente in Liguria.

E’ stato proprio un esordio vincente quello di Johannes Von Klebelsberg in questo weekend ligure di enduro. Il biker di Bolzano, come annunciato proprio la scorsa settimana, ha deciso quest’anno di voltare pagina e passare all’enduro dopo diverse stagioni di successo nel downhill.

15972374_740820259403405_920464977788866161_o

A Sestri Levante era quindi tra i favoriti per la vittoria finale ed il successo non si è fatto attendere, visto che il biker dell’Ancillotti Factory Team ha conquistato due delle tre prove speciali in programma, terminando 2° nell’altra che è stata vinta da un Matteo Raimondi che ce l’ha messa proprio tutta a contrastare la marcia di Von Klebelsberg. Terzo posto per un regolare Alex Lupato, primo tra gli Elite, che ha preceduto il fratello Denny e Vittorio Gambirasio.

15965168_10211331223618063_6234700993671169474_n-2

I primi 10 in classifica assoluta:

CLS F CONCORRENTE MOTOCLUB CLASSE CO TOTALE DISTACCO
1 M VON KLEBELSBERG Johannes ANCILLOTTI FACTORY TEA UN 11’58.50
2 M RAIMONDI Matteo GB RIFAR MONDRAKER ASD UN 12’09.29 10.79
3 M LUPATO Alex TEAM CINGOLANI TREK EL 12’22.84 24.34
4 M LUPATO Denny TEAM CINGOLANI TREK EL 12’25.78 27.28
5 M GAMBIRASIO Vittorio EL 12’40.83 42.33
6 M BARRECA Claudio TEAM SPEED POINT EL 12’42.18 43.68
7 M GAMENARA Andrea ANCILLOTTI FACTORY TEA EL 12’45.03 46.53
8 M GUGLIELMUCCI Luca TRACCE TEAM EL 12’53.96 55.46
9 M PARODI Marco BIKE ZONE ALIEN FACTOR UN 13’02.21 1’03.71
10 M DUCCI Manuel LIFE CYCLE EL 13’03.29 1’04.79

In campo femminile senza rivali Ania Bocchini (Supernova Factory ASD), che ha preceduto in classifica Valentina Macheda, vittima di una foratura, e Federica Amelio.

15966059_10210562074479987_5724640455460936559_n

Classifiche complete

Prossima prova il 12 febbraio a Chiavari – Leivi (GE).



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *