Coppa del Mondo DH – #7: la Val di Sole incorona Gwin e la Nicole

Si è conclusa oggi in Val di Sole la lunga stagione 2017 della Coppa del Mondo di downhill. Una finale molto selettiva per l’elevato impegno tecnico richiesto dal tracciato Black Snake che ha reso ancora più incerto il verdetto finale di questa World Cup.

Il duello tanto atteso tra Aaron Gwin e Greg Minnaar alla fine non c’è stato, perché in una gara gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e in Val di Sole si sono presentati sotto forma di una gomma che stallona dal cerchio. E’ toccata a quella di Greg Minnaar.

max_Screen_Shot_2017_08_26_at_7.29.28_AM_745094

Il sudafricano, seppure non partito in maniera brillante, se la stava giocando bene quando purtroppo esce dal tracciato con la copertura che fuoriesce dal cerchio e con essa si perdono completamente le sue speranze per la vittoria finale, andando a tagliare il traguardo mestamente a piedi.

21083247_1439319342817656_8931537937656986785_o

Via libera, quindi, per Aaron Gwin che scende senza sentire il fiato sul collo da parte di Minnaar, a metà tracciato però non si accontenta e spinge per la vittoria finale, che arriva con un vantaggio di 1 secondo e 4 decimi sul francese Amaury Pierron. Terzo posto per Loic Bruni seguito da Loris Vergier e Troy Brosnan.

gwin

La run vincente di Gwin:

Non sono stati tanti gli italiani in gara, ma quei pochi hanno dato il tutto per tutto anche perché hanno corso sotto gli occhi dei connazionali. Il migliore si conferma Loris Revelli, che con una run in crescendo conclude al 38° posto. Poco dietro di lui troviamo Francesco Colombo 40°, quindi Francesco Danilo Petrucci 57°, Marco Milivinti 58°, Carlo Caire 68°.

podio-men

Successo finale, dunque, per Aaron Gwin, che con tre vittorie stagionali precede in classifica generale Troy Brosnan e Greg Minnaar, rispettivamente 2° e 3°. Loris Revelli sale al 38° posto finale confermandosi il miglior italiano di questa stagione.

Tahnee Seagrave quest’anno ci ha già abituato alle sue ottime prestazioni e qui le ha confermate con una run in cui ha dimostrato di essere la donna da battere il prossimo anno. Porta a casa questo suo terzo successo stagionale vincendo con un vantaggio di oltre 3 secondi su Myriam Nicole.

seagrave

Terzo posto per Tracey Hannah, seguita da Rachel Atherton e Eleonora Farina. Non ce la fanno ad entrare nella top 10 Veronika Widmann e Alia Marcellini, che hanno concluso rispettivamente al 12° e 13° posto.

podio-women

Per Myriam Nicole è stato sufficiente questo terzo posto per aggiudicarsi il successo finale di Coppa, precedendo in classifica generale la brillante Seagrave e la Hannah. Eleonora Farina conferma il 7° posto in classifica, risultando così la migliore italiana della stagione.

Tra i Junior maschili il canadese Finn Iles mostra la sua classe infinita chiudendo oggi con la sesta vittoria stagionale su sette round, dopo aver conquistato su questo tracciato l’oro iridato nel 2016. Dietro di lui l’austriaco Moritz Ribarich è stato il primo a far segnare un crono di rilievo sedendosi sulla Hot Seat temporanea, che è riuscito a mantenere sino alla run del terzo qualificato, Sylvain Cougoureux. Il francese fin dal primo split ha mostrato un passo decisamente più veloce riuscendo ad abbassare il crono di oltre tre secondi. Ma tutti gli occhi erano puntati sugli ultimi due atleti, Finnley Iles e Matt Walker, che hanno battagliato durante l’intera stagione. Il crono eccellente di Walker, inferiore di ben 6 secondi a quello del francese, non è bastato però a rovinare la festa al canadese che riusciva ad abbassare di 2 secondi il tempo di Walker, tagliando così vittorioso il traguardo davanti a Walker e Cougoureux. Bella prestazione per Andrea Bianciotto che è riuscito ad entrare nella top 10 chiudendo con un ottimo 9° posto. Poco più dietro troviamo Federico Monzoni 14° e Luca Vinante 17°.

iles

Già vittorioso in questa Coppa del Mondo, Iles chiude quindi con un vantaggio stratosferico in classifica generale su Sylvain Cougoureux mentre al terzo posto sale Matt Walker. Il miglior italiano si conferma Giacomo Masiero con un 13° posto finale che sicuramente sarebbe riuscito a migliorare se non si fosse infortunato a Lenzerheide.

Solo quattro erano le Junior in gara. La francese Melanie Chappaz, già più veloce in qualifica e vincitrice della Coppa, ha chiuso prima per la terza volta in questa stagione davanti alla lettone Paula Zibasa e alle nostre Beatrice Migliorini e Alessia Missiaggia.

Dietro la vittoriosa Chappaz in classifica generale si classifica al secondo posto Paula Zibasa e al terzo posto Megan James. Miglior italiana Alessia Missiaggia con il quinto posto finale.

21083714_1439188356164088_7131203097047606894_o 21083323_1439181709498086_3352295636221336079_o 21082922_1439318669484390_1332306518331463122_o 21055840_1439188812830709_3963312578966372621_o 21055123_1439182726164651_6413643872659246415_o 21055121_1439176266165297_7268750543349304494_o 21055082_1439318619484395_8322002660876514038_o

gwin-2

IT - 728x90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here