Campionati Mondiali XCO Under 23 donne: Rissveds non lascia scampo, Teocchi 14^

Comunicato stampa

Jenny Rissveds conquista il titolo Donne Under 23 nell’ultima giornata dei Mondiali XCO, XCE e Team Relay in svolgimento a Nove Mesto na Morave in Repubblica Ceca. L’atleta svedese coglie quel titolo che forse, per i risultati ottenuti lo scorso anno, appariva alla sua portata già nel 2015. Allora, ad Andorra, invece la bionda scandinava si dovette accontentare del terzo posto, nonostante provenisse da una stagione trionfale in Coppa del Mondo.

86c23f07-4057-4aad-8bf0-f5397471e1e5_medium_p

Per uno dei tanti misteri dello sport, la Rissveds veste la maglia iridata in questa stagione sicuramente meno ricca di soddisfazioni per lei. Vero è che nel 2016 ha iniziato a correre con le Elite (per lei un ottimo secondo posto ad Albstad alle spalle della neo campionessa del Mondo Langvad), ma è anche vero che nel Campionato Europeo di inizio maggio si era dovuta inchinare a Sina Frei, una dei tanti fuoriclasse del fuoristrada elvetico, che oggi si è dovuta accontentare del secondo posto.

Jenny Rissveds ha impiegato poco per trovare il ritmo e lasciare al proprio destino Alessandra Keller (un’altra 20enne svizzera di grandissimo talento) e la stessa Frei. Se la lotta per il primato si esaurisce nello spazio di un giro, per le altre due posizioni sul podio bisogna attendere l’ultima tornata quando la Frei recupera e supera la connazionale Keller. Da notare che le due giovanissime elvetiche insieme non hanno gli anni della Gunn Rita Dhale (per citare un’atleta di livello ancora in attività) e già si possono togliere la soddisfazione di competere con l’élite mondiale.

56ac4cb8-0299-4c5c-874d-6be6e395afaf_large_p

Per quanto riguarda le azzurre in gara, Chiara Teocchi non è riuscita a ripetere le recenti prestazioni in Coppa del Mondo. Per metà gara l’azzurra è stata attorno alla decima posizione, poi scivolando pian piano più dietro e terminando al 14° posto. “Peccato – ha dichiarato al termine – perché la gamba era buona. Non sono riuscita a trovare il giusto ritmo, soprattutto in discesa. Su questo percorso fa la differenza.”

Serena Tasca ha portato a termine una gara in linea con il suo attuale livello internazionale: partita con il pettorale n. 19, ha terminato ventesima.

Nel pomeriggio, alle 15 in diretta streaming, la gara più attesa e di chiusura, quella degli Uomini Elite.