BresciaCup 2016, al servizio delle categorie giovanili

Comunicato stampa

Anche per l’edizione 2016 il circuito bresciano della mountain bike lavorerà a favore delle categorie giovanili per le quali sono previste 8 prove di vero cross country, 8 tappe su 8. Gare dedicate, classifiche con categorie distinte seguendo gli standard federali nazionali ed un montepremi finale per aiutare e supportare il lavoro delle società.

ES_1 copia

Alcuni di loro un giorno potrebbero essere i nuovi campioni della mountain bike nazionale, e perché no, internazionale. Molti di loro dovranno fare i conti con la vita di tutti i giorni, il lavoro, la famiglia, e sceglieranno di continuare a vivere la loro passione agonistica tra le fila amatoriali. Altri, probabilmente, crescendo, troveranno una nuova strada da seguire ma, certamente, porteranno sempre con loro l’amore per uno sport che ha saputo regalargli gioie e dolori, fatiche e sofferenze, amicizie e divertimento.

Le categorie giovanili sono il futuro dello sport in generale e lo sono ancor di più per la mountain bike che vede le sue speranze nel lavoro e nella dedizione che tante società adoperano nel crescere, istruire ed avvicinare giovani talenti al ciclismo fuoristrada. Anche il Circuito Bresciacup 2016 crede nel progetto a lungo termine rivolto al futuro di questo entusiasmante ed avvincente sport e così, anche per la prossima stagione, lavorerà per offrire il miglior servizio, il miglior banco di crescita e di prova per le promesse delle categorie giovanili.

Come nel 2015 la Bresciacup ha quindi predisposto un calendario adatto al movimento giovanile. 8 prove di vero cross country, 8 prove su 8 del calendario ufficiale prevedono la loro partecipazione, gratuita, garantendone tutti gli standard federali nazionali. “Anche per la prossima edizione la Bresciacup prevede la suddivisione delle categorie giovanili in primo e secondo anno come richiesto dalle norme federali nazionali – commenta Mauro Laffranchi, portavoce del comitato organizzatore delle Cup – i percorsi saranno ancora da vero XC e tutte le categorie correranno una gara a loro dedicata come nelle più importante manifestazioni nazionali ed internazionali.”

Grazie ad un calendario attento e curato, privo di concomitanze importanti con i campionati federali dedicati e con le prove internazionali del calendario italiano, la Bresciacup 2016 si candida a tutti gli effetti ad essere lo strumento ideale, il campo di prova e di allenamento più adatto alla crescita delle categorie giovanili, un alleato utile per le società che lavorano con i giovani e che sono costantemente alle ricerca di manifestazioni a supporto del loro operato. In linea con quanto detto la Bresciacup 2016 vedrà l’ampliamento dei premiati ad ogni singola prova e riconfermerà il montepremi in denaro per le società giovanili nella generale finale della Team Cup Junior (somma punteggi atleti under 19).

Le categorie giovanili maschili di esordienti ed allievi, primo e secondo anno, vedranno premiati per ogni prova, e per le premiazioni finali del circuito, i primi 5 atleti – conclude Laffranchi – mentre per le rispettive categorie giovanili femminili verranno riconfermate le premiazioni per le prime 3 classificate. Riconfermato anche il montepremi finale di €1000,00 che la Bresciacup metterà a favore della speciale classifica riservata alle società giovanili (Team Cup Junior) dove le prime tre società classificate riceveranno rispettivamente €500,00 – €300,00 ed €200,00.”

Vi ricordiamo che per le categorie amatoriali maschili è ancora aperta la campagna abbonamenti approfittando della speciale offerta valida fino al 31 marzo dove è possibile iscriversi a tutte le 8 prove al costo di €85,00 (tabella porta numero compresa) anziché €107,00, seguendo la procedura al link: http://bresciacup16.iscrizioneventi.com/


Il regolamento ufficiale 2016 è disponibile al link http://www.bresciacup.it/sito/pagina.aspx?Id=527