Bike Transalp – #4: primo podio per Cattaneo e Longo

Comunicato stampa

Primo podio azzurro in campo maschile e quarta vittoria consecutiva per i master italiani nella quarta tappa della 19/a BIKE TRANSALP powered by Sigma di 73,55 km e 2.573 metri di dislivello da Livigno a Bormio in provincia di Sondrio.

csm_IMG_9641_a59a267b79

Nella categoria maschile, la coppia composta dal bergamasco Johnny Cattaneo e dal trentino Tony Longo (Wilier Force 1) ha conquistato il terzo posto nella spettacolare gara a tappe attraverso le Alpi in sette giorni, terminando la gara in 3h22’14” e con un ritardo di 1’11” rispetto ai vincitori, gli austriaci Hermann Pernsteiner e Daniel Geismayr che si sono imposti per la terza volta consecutiva in 3h21’02”, precedendo di 45” l’ex campione del mondo austriaco Alban Lakata ed il ceko Christian Hynek che hanno scalzato dal primo posto nella classifica generale.

 © Miha Matavz
© Miha Matavz

Soddisfatto della prova Johnny Cattaneo: “È la prima giornata che pedaliamo senza problemi fisici- dichiara. Pare che il mal di stomaco stia passando. Il percorso era abbastanza tecnico- continua il bergamasco. Alla Bocchetta Forcola abbiamo scollinato in quinta posizione e tenuto duro. Sulla vecchia strada militare verso Bormio in discesa ci siamo poi avvicinati sempre di più ai leader che sullo strappetto finale se ne sono poi andati.”

16_BT_Longo-Cattaneo-Laner-Debertolis

Quarto successo di fila, invece, per Massimo Debertolis e Andreas Laner nei master. Il duo trentino-altoatesino ha chiuso la gara in 3h39’42” e staccato di 10’32” gli avversari più temibili, i costaricani Federico Ramirez e Dax Jaikel. Debertolis/Laner hanno rafforzato ulteriormente la prima posizione nella classifica generale e portato il loro vantaggio a 25’ quando mancano tre tappe alla fine.

Sembra essere un vantaggio cospicuo- afferma Laner-, ma non lo è. Basta pensare alle forature che possono succedere e costare tempo prezioso. Martedì abbiamo forato due volte, poi non avremmo più avuto bombolette per riparare il guasto e saremmo rimasti a piedi…”, conclude. “Oggi è filato finalmente tutto liscio- spiega Debertolis-, sia dal punto di vista fisico che meccanico”.

Tra le donne, la coppia trentino-britannica composta da Lorenza Menapace e Ann Elisabeth Simpson ha ottenuto un altro terzo posto, dietro al duo tedesco Reiners/Trommer e quello svizzero formato da Sabina Compassi e Melanie Alexander .

13709899_1300966736581044_8773066445601668996_n

Classifiche complete qui.

Domani è in programma la tappa regina di 86,32 km e 3.073 metri di dislivello che porta i concorrenti da Bormio a Mezzana in provincia di Trento.

Tutte le tappe:

  1. Imst (AUT) – Nauders (AUT) | 88,85 km | 2.960 m
  2. Nauders (AUT)  – Scuol (SUI) | 56,17 km | 2.126 m
  3. Scuol (SUI) – Livigno (SO)| 72,30 km | 2.598 m
  4. Livigno (SO) – Bormio (SO) | 73,55 km | 2.573 m
  5. Bormio (SO) – Mezzana (TN) | 86,32 km | 3.073 m
  6. Mezzana (TN) -– Trento | 88,24 km | 2.364 m
  7. Trento – Arco (TN) | 53,60 km | 2.042 m

Km totali: 519,03 – Metri di dislivello totali: 17.736