Baia del Sole Outdoor Alassio – Laigueglia

Comunicato stampa

Per rispondere alle esigenze dei visitatori amanti dell’escursionismo e della mountain bike e nell’ottica più ampia della destagionalizzazione del turismo, l’Amministrazione comunale nella persona dell’Assessore al Turismo, Simone Rossi, ha ideato la realizzazione di una rete di percorsi nelle colline di Alassio.

La Ge.s.co. ha pertanto creato un ampia gamma di percorsi che soddisfa tutte le richieste dei bikers dai sentieri più facili per coloro che non si sono mai cimentati nella pratica sportiva come ad esempio la Cresta di Laigueglia a quelli più tecnici, ma non pericolosi, con discese tecniche fattibili con biciclette da cross country anche con ammortizzatori da 100-120 mm – ma ancora più semplici se si dispone di bici con ammortizzatori maggiori che permettono di ottenere velocità superiori.

La prima stesura sulle cartine ha interessato 5 sentieri sul territorio di Alassio e 4 sentieri sul territorio di Laigueglia.

I percorsi sono tutti molto panoramici e al loro interno  si possono trovare riferimenti culturali e storici come ad esempio sentiero C1 denominato ‘La Via Iulia Augusta’ dove il turista potrà percorrere l’antica Strada Romana e costeggiare gli antichi reperti archeologici dell’età romana. Altri monumenti che il ciclo turista  potrà ammirare sono la Torre di Vegliasco, i ruderi di San Bernardo, la Chiesa di S. Anna, la Chiesa della Madonna della Guardia, ecc

Il panorama è suggestivo e a picco sul mare e il visitatore potrà godere non solo del verde delle colline ma anche, soprattutto nei giorni di sole, di una vista mozzafiato del golfo alassino.

I percorsi sono i seguenti:

TERRITORIO DI ALASSIO

1) Via Julia Augusta

Partenza Piazza S. Francesco
Un primo tratto in asfalto porta alla Chiesa di Santa Croce. Da qui si percorre l’antica strada “julia augusta” – piastrellata con ciottolato di epoca romana e attorniata a tratti di tombe e rovine romane – sino al confine con il comune di Albenga.
Al termine si sale un tratto asfaltato che porta al panoramico e spettacolare sentiero denominato “sentiero dell’onda”, uno dei single track più belli e caratteristici di tutta la Liguria.
Quindi un breve tratto di asfalto permette di “buttarsi” in una mulattiera molto tecnica che riporta al punto di partenza.

2) La Torre di Adelasia

Partenza piazzetta del borgo antico di Solva
Dopo una salita asfaltata lungo la strada panoramica Solva – Cavia si giunge al Santuario di nostra Madonna della Guardia e si imbocca un single track facile con poca pendenza e molto panoramico.
In seguito si affronta una breve salita e un tratto sterrato e si imbocca un sentiero a picco sul mare denominato “sentiero al sole” che porta nuovamente sulla panoramica Solva – Cavia.
Dopo una breve salita si affrontano alcuni tratti in discesa della vecchia mulattiera per Solva che permette di raggiungere il punto di partenza.

3) Madonna della Guardia

Partenza Piazza Merlini del borgo antico di Moglio
Il primo tratto di percorso – un misto molto ripido di asfalto, cemento e sterrato – porta alla storica torre di Vegliasco denominata “torre di Adelasia”.
Da qui si imbocca un single track in leggera salita e poi uno sterrato che termina sulla vetta del monte Pisciavano posto a 600 mt. s.l.m.
La vista mozzafiato ripaga della fatica!
Un susseguirsi di sentieri in discesa – a tratti tecnici – porta al punto di partenza.

4) I ruderi della Chiesa di San Bernardo

Partenza di fronte al Palazzetto dello sport
Un tratto di salita asfaltata breve e ripida porta al primo sterrato che finisce alla Torre Cazulini.
Si prosegue in single track fino all’abitato di Moglio e con tratti di asfalto e mulattiera ripida si arriva al bivio per il Santuario di nostra Madonna della Guardia.
Di qui comincia un sentiero in leggera discesa che giunge in località Crocetta e – dopo un tratto di asfalto – si imbocca un sentierino tecnico che riporta alla partenza.

5) La Gran Fondo del Muretto

Partenza Piazza Partigiani
Il percorso ricalca il giro della storica Gran Fondo del Muretto di Alassio.
Si percorrono le vie centrali della città e si sale verso i ruderi della chiesa di San Bernardo di fronte al parco avventura “Solleone”.
Da qui un anello di circa 10 Km. permette di raggiungere le alture di Laigueglia e tornare al parco avventura.
Quindi si affronta la strada asfaltata in salita, direzione Crocetta – Madonna della Guardia, e si imbocca un sentiero da percorrere fino alla torre di Vegliasco – “torre di Adelasia”.
Si alternano poi tratti di asfalto e lunghi sentieri – in alcuni punti molto tecnici – che conducono a picco sul mare ad ammirare l’isola Gallinara ed ampi tratti di costa. Una ultima impegnativa discesa giunge ad Alassio al punto di partenza.

 

TERRITORIO DI LAIGUEGLIA

1 )  La Costa di Laigueglia  AL/LA:

Percorso facile, adatto ai meno esperti, ma molto panoramico. Il sentiero collega l’ antico suggestivo  borgo di Colla Micheri, vero gioiellino ligure  incastonato sulle alture di Laigueglia a cavallo  dell’ antica Strada Romana ( una lapide vi  ricorda  il passaggio di Papa Pio VII di ritorno dalla cattività Napoleonica)  con il Percorso Verde di Alassio  che termina ai piedi dei ruderi della chiesa di San Bernardo.

2) Torre Casellone R1

Percorso adatto per gara di crosscountry, con passaggi facili alternati a tratti molto  tecnici, una vera doccia scozzese senza un attimo  di respiro.  Sali-scendi spettacolari da fare tutto di un fiato!

3) Colla Micheri L1

Il Torrione posto sulla spiaggia, i cui spalti hanno visto per secoli i cittadini  di Laigueglia  alternarsi  alla guardia nell’ avvistare all’ orizzonte le temute vele saracene predisposte  al saccheggio,  assiste oggi placido alla partenza di questo percorso: un  primo tratto asfaltato conduce ad uno sterrato intorno al borgo di Colla Micheri.  Da qui si percorre un giro sulle alture di Laigueglia tutto single track che  alterna tratti tecnici ad altri facilmente pedalabili.

 

Ogni percorso ha un punto di inizio segnalato sia sulla cartina che sul territorio da una rastrelliera e un pannello facilmente visibili ove sono riportati la piantina generale di tutti i sentieri e il percorso di riferimento.

Lungo tutti i sentieri si trovano, ad ogni incrocio, frecce direzionali del colore del percorso che si sta seguendo con il chilometraggio in modo da aiutare il turista a capire in ogni momento a che punto si trova. Ove non ci sono incroci il sentiero è segnato da pittogrammi ( ∆ oo) che indicano la direzione da seguire e tranquillizzano con un segnale visivo il viaggiatore.

Inoltre le tracce GPX di tutti i percorsi sono scaricabili dal sito www.baiadelsoleoutdoor.it sul proprio ciclo computer con navigatore satellitare; un utile ausilio per percorrere il sentiero in tutta sicurezza!

I sentieri vengono costantemente puliti e manutenzionati dal personale della Gesco e nuovi percorsi per biciclette da Enduro / E-bike sono in progetto prossimamente , al momento già fruibili ma non ancora segnati.

I nuovi sentieri saranno pronti nel mese di marzo, periodo in cui la Gesco ha programmato una gara di mountain bike elettriche appartenente al circuito E-enduro (circuito nazionale) e quella di Alassio sarà la prima prova.

La gara si articolerà in  5 prove speciali  da svolgersi sui nuovi cinque percorsi tracciati in modo da renderli usufruibili a tutti grazie all’impegno dell’Assessore Rossi.

A proposito di E-bike ad Alassio è presente un’associazione ‘Alassio4fun’ che affitta bici elettriche e mette a disposizione guide certificate per accompagnate tutti coloro che vogliono sperimentare giri particolari dove si desidera.

L’Assessore Rossi dichiara: “Un grande progetto per promuovere e valorizzare l’attività fisica all’aria aperta e far scoprire a tutti le potenzialità di Alassio in materia di outdoor. La nostra Città si conferma sempre di più una realtà a forte vocazione sportiva e turistica. Un impegno concreto nell’ottica di un’offerta turistica estesa per tutto l’anno, grazie allo sforzo congiunto tra Amministrazione Comunale e GeSco” .