Arriva il pedale automatico attivabile via Bluetooth




Pedali automatici o flat? E’ l’eterno dilemma, che si presenta soprattutto quando capita di fare dei percorsi che per le loro caratteristiche possono presentare sezioni in cui si può sfruttare l’aggancio ai pedali automatici e sezioni in cui invece sarebbe più opportuno avere a disposizione l’ampia e libera superficie di appoggio dei pedali flat.

2015-10-09 11.50.12

Un gruppo di studenti del Michigan Tech appartenenti al Velovations Bicycle Design Enterprise e che hanno collaborato per alcuni progetti con marchi come Niner, SRAM, Park Tool e Thomson, hanno ideato un particolare tipo di pedale, denominato Ferro Pedal, il cui aggancio è possibile attivare e disattivare tramite un pulsante montato a manubrio che comunica con il pedale via Bluetooth.

Ferro-magnetic-pedal

Il Ferro Pedal è costituito da un magnete di forma cilindrica posizionato tra due pezzi in alluminio non ferroso intramezzati da un pezzo di materiale ferroso. Quando il magnete viene fatto ruotare di 90° agendo sul comando Bluetooth, i poli vengono diretti verso l’alluminio andando a creare così un campo magnetico che attrarrà la tacchetta posizionata sotto la scarpa.

Il primo prototipo è stato già testato con successo e adesso i ragazzi impegnati nel progetto vogliono sviluppare ulteriormente questo pedale per ridurne le dimensioni e modulare la forza di attrazione affinchè sia possibile sganciarsi dal pedale anche se il campo magnetico è attivo, allo stesso modo di come ci si sgancia da un pedale automatico quando lo si desidera.

2015-10-09 11.51.38

E’ difficile stabilire quanto possa durare la batteria, soprattutto riducendo le dimensioni del pedale, ma gli studenti sono fiduciosi sul fatto che si possa ottenere una batteria con almeno 150 attivazioni con una carica completa. In ogni caso, se si scarica la batteria, si può sempre continuare ad utilizzare i pedali come dei normali flat.

velovations.enterprise.mtu.edu

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *