8 consigli per proteggere la mountain bike dall’inverno




Ormai la stagione fredda è alle porte ma questo non è un buon motivo per rinunciare alle uscite in mountain bike. Per continuare a divertirsi in sella, però, oltre agli accorgimenti riguardanti l’abbigliamento, di cui abbiamo già discusso in questo articolo dello scorso inverno, vogliamo fornirvi alcuni utili consigli che vi faranno continuare ad apprezzare le vostre uscite in sella anche durante la stagione più fredda.

1) Gomme per il fango

E’ venuto il momento di sostituire le coperture che si utilizzano di solito sui terreni asciutti con gomme dotate di battistrada maggiormente autopulente e magari con una mescola più morbida. Tasselli più distanziati aiutano infatti a liberare il battistrada dall’accumulo di fango, con conseguente maggior aderenza delle gomme al fondo, aderenza che viene favorita se si utilizza anche una mescola più morbida del solito.

2) Manopole con maggior grip

Questo componente viene spesso trascurato eppure rappresenta il principale punto di contatto che si ha con la bici. In inverno si potrebbero privilegiare quelle manopole caratterizzate da una superficie meno liscia ma dotata di un disegno tale da garantire un miglior grip in presenza di umido. In caso di manopole di tipo lock-on, si dovrebbe optare per quelle dotate del solo collarino dal lato interno, in quanto quello sul lato esterno, se presente, in condizioni di bagnato favorirebbe eventuali scivolamenti nel momento in cui si portano le mani sul lato più esterno delle manopole. Da evitare possibilmente le manopole in neoprene o materiali simili, che in presenza di umido eccessivo potrebbero non garantire la consueta sicurezza nella guida del mezzo.

3) Il parafango

Superati quei modelli di alcuni anni fa, abbastanza inguardabili, attualmente il mercato offre diverse soluzioni di parafanghi efficaci a schermare dal fango ed allo stesso tempo leggeri ed esteticamente molto più accettabili. Fatene uso alla ruota anteriore ed eviterete il fastidio di dovervi fermare spesso per pulire gli occhiali dal fango accumulato, oltre a risparmiare al vostro mezzo un bel po’ di accumulo di fango e a ritornare a casa un po’ più puliti.

4) Le pastiglie dei freni

In condizioni di bagnato o umido le pastiglie dei freni tendono ad usurarsi maggiormente, per questo motivo si potrà optare per quelle pastiglie a mescola sinterizzata metallica, che seppure caratterizzate da un mordente leggermente inferiore rispetto a quelle a mescola organica, garantiscono comunque una maggiore durata (ne abbiamo parlato qui).

5) Cura della catena

Sappiamo che lo fate già regolarmente, tuttavia in inverno è necessario prendersi qualche cura in più della catena, questo perché la maggiore presenza di fango e di bagnato non è certo un fattore positivo per essa. Sarà quindi opportuno pulirla bene dopo ogni uscita, con gli sgrassanti specifici, ma sarà importante anche asciugarla bene. Prima di un’uscita invece accertiamoci di averla lubrificata a dovere adottando un lubrificante specifico per le condizioni umide se il terreno che si dovrà affrontare sarà in queste condizioni.

Immagine

6) Privilegiare componenti economici

Con gli upgrade che capita di fare alla propria bici, capita spesso di ritrovarsi dei vecchi componenti inutilizzati ma ancora funzionanti. Se vi capita spesso di percorrere sentieri caratterizzati da molto fango e tra i componenti inutilizzati ne avete qualcuno, come cambio, deragliatore, guarnitura o cassetta pignoni, non particolarmente usurato e ancora compatibile con la vostra trasmissione, allora potreste sfruttarlo per affrontare l’inverno, evitando così di sottoporre a stress eccessivo dei componenti magari acquistati da poco.

Immagine

7) Cavi e guaine della trasmissione

Se è da oltre un anno che non li sostituite allora è venuto il momento di farlo, visto che in inverno raccoglieranno maggiormente lo sporco con la conseguenza di avere un cambio che non funziona più a dovere. Il più delle volte con una spesa abbastanza irrisoria sembrerà di avere una trasmissione nuova (in questo video tutorial vi spieghiamo come procedere alla sostituzione in maniera molto semplice).

8) I lavaggi ad alta pressione

Le uscite invernali implicano spesso anche lavaggi più frequenti della bici, a causa del fango che si può raccogliere. Ricordiamoci però di evitare l’utilizzo di sistemi di lavaggio ad alta pressione e comunque di evitare getti diretti di acqua verso i cuscinetti delle articolazioni del carro, se si ha una full, in quanto l’acqua potrebbe a lungo andare rimuovere il grasso dal loro interno, con conseguente avvio del fenomeno di ossidazione ed accorciando così la vita degli stessi cuscinetti. Se è da troppo tempo che non procedete ad una manutenzione del carro allora potreste approfittarne ad inizio inverno, andando a rimuovere tutti i perni dell’articolazione del carro, procedendo poi ad una pulizia delle loro sedi con successivo ingrassaggio.

Immagine

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *