4 ottobre: la 3TBike si rifà il look

Comunicato stampa

Uno degli appuntamenti imperdibili per la mtb d’autunno è, ormai da otto anni, la 3TBIKE, da sempre gara di chiusura del circuito Trentino MTB presented by crankbrothers. E lo sarà anche quest’anno, domenica 4 ottobre, con un percorso dalla veste rinnovata.

Enrico D’Aquilio, a capo del comitato organizzatore del GS Lagorai Bike, un po’ per forza maggiore a causa di una frana a ridosso di Castellalto e un po’ per rinnovare l’evento agonistico, ha rivisitato il tracciato che ora è ancora più “off road”, molto tecnico con tre nuovi tratti che faranno la gioia dei bikers, portando la lunghezza totale a 32 km e il dislivello a 1305 metri.

Partenza e arrivo rimangono immutati, a Telve Valsugana, con lo start sulla strada provinciale e l’arrivo nel cuore del paese, proprio all’ombra della chiesa. Dopo il “pronti via” una bella sgambata nel centro storico, giusto poche pedalate per sgranare il gruppo che dopo una manciata di chilometri affronta la prima erta, l’acciottolato molto tecnico di Sant’Antonio. Non ci sarà tempo per smaltire la prima fatica che già bisognerà affrontare lo sterrato tutto all’insù con il primo GPM di giornata a Frisanco, dove si sfiora quota mille, cima Coppi della gara. In sequenza c’è poi una ruvida e tecnica discesa dove le doti di guida fanno la differenza, roba da bikers “veri”. Va affrontata in apnea, per arrivare in località Parise dove ci si innesta sul primo tratto nuovo di quest’anno, una discesa che porta in Val Bodetta e quindi sulla provinciale, per rientrare poi a Parise sul percorso tradizionale e giungere successivamente a Campestrini e a Torcegno. Dalla piazza di Torcegno parte l’altro tratto inedito, tra il resto cronometrato per il GP dello Scalatore, classica sfida all’interno del challenge Trentino MTB. È una bella trottata verso la frazione Mochi e non deve ingannare un primo breve tratto asfaltato, subito dopo si entra nel bosco dove occorre lavorare duro con cambio e pedali, in qualche punto l’ascesa arriva fino al 25%! Gli atleti affronteranno anche un up&down sul sentiero etnografico Furlan, contraddistinto da numerose sculture in legno molto originali che raffigurano gli animali del bosco e i personaggi mitologici. Sarà un peccato per i più veloci non poterle ammirare per bene.

Il nuovo tracciato abbraccia in alto Torcegno, per infilarsi poi sul percorso degli anni precedenti nei pressi della chiesetta di Torcegno e salire quindi a Ziolina. Inalterata la veloce discesa verso Telve di Sopra, cambia poi l’innesto sulla strada che riporta a Telve, con la breve ma ripidissima “salita delle fontane” su acciottolato cementato. Il percorso poi rimane invariato fino al parco fluviale, affascinante come sempre. Cambia il finale, con un segmento inedito lungo il torrente prima di entrare nelle tipiche coltivazioni di mirtilli e affrontare un tratto della storica Via Claudia Augusta, preludio del traguardo di Telve.

32 chilometri di mountain bike vera, che sicuramente non possono mancare nel curriculum di ogni biker. Lo sanno bene, e lo hanno rimarcato con molti complimenti, Tony Longo, primo nel 2009 e 2010, Johnny Cattaneo con un bis nel 2012 e nel 2014, Martino Fruet (2011), Damiano Ferraro (2013) e tra le donne Anna Ferrari, Michela Benzoni, la russa Vera Andreeva ed Elena Gaddoni.

Tutti, quest’anno, correranno con un fiocco rosso sulla bici, un modo per ricordare affettuosamente Giovanni Vesco, uno dei fautori della 3TBIKE che lo scorso anno in gara è stato colto da infarto.

Il percorso è già segnalato per chi volesse testare in anteprima i nuovi tratti, o farsi una bella pedalata immerso nella natura di Telve, Telve di Sopra, Torcegno e Carzano, in una stagione in cui la Valsugana è ricca di affascinanti colori.

Le iscrizioni chiuderanno il 1° ottobre, per amatori ed escursionisti ci sarà tempo però anche la mattina prima del via. Info: www.3tbike.it e www.gslagoraibike.it